Di Liddo: «Ecco le mie tre mosse per la scuola»

Di Liddo: «Ecco le mie tre mosse  per la scuola»

ALBA L’inizio delle scuole è occasione per accendere allarmi, è un sopralluogo di sentinelle nel cantiere dell’apprendimento: istituzioni e politica hanno opportunità di ispezionare l’esistente e ripensare, per i nove mesi che verranno, i tradizionali schemi. Così il 9 settembre l’assessore albese all’istruzione, Elena Di Liddo, ha incontrato i dirigenti scolastici delle scuole materne, elementari e medie per annunciare novità su tre fronti.

LA MENSA
Prima di tutto la mensa scolastica, che inaugura l’anno con l’appalto alla ditta Sodexo. Spiega Di Liddo: «Questa settimana invieremo a ogni famiglia, nel diario dei bambini, il nuovo menu. Abbiamo introdotto alcune novità –ad esempio l’uovo sodo – per venire incontro ai gusti dei ragazzi e alle richieste dei dirigenti. La carta è stata approvata dall’Asl e sarà valida fino a dicembre. A metà ottobre discuteremo eventuali modifiche e condivideremo il grado di funzionalità dell’iniziativa, che mira a mantenere gli equilibri nutrizionali tra proteine, carboidrati e vitamine. Le tariffe della mensa non aumenteranno e questo traguardo ci soddisfa».

I TRASPORTI
La seconda novità riguarda i trasporti. «L’esenzione tariffaria per gli abbonamenti del bus – prima destinata alle famiglie degli studenti con Isee fino a 12mila euro – verrà estesa alla fascia Isee che tocca i 14mila euro. Questa inclusione non ha previsto maggiori esborsi economici da parte dell’Amministrazione, ma è stata realizzata grazie a una più oculata gestione delle risorse».
Una precisa scelta politica, quella della Giunta di Maurizio Marello, che decide così di ascoltare i bisogni ed estendere le facilitazioni ai servizi per le categorie vulnerabili. «Anche Piedibus, il servizio che utilizza alcuni genitori-volontari per accompagnare i bambini da casa a scuola a piedi, ricomincerà a pieno ritmo. Il progetto, oltre che per semplificare gli spostamenti, ha il fine di alleggerire la viabilità cittadina e ridurre il traffico».

L’ASSISTENZA
La terza novità riguarda l’assistenza all’autonomia. Durante l’incontro con i dirigenti, Di Liddo ha confermato il budget di 72mila euro (50mila dei quali erogati da Egea, 22mila dal Comune) per consentire alle scuole di indire il bando di assunzione di personale di assistenza agli studenti con disabilità. Spiega l’assessore: «Si tratta di assunzioni straordinarie, che le scuole potranno effettuare sulla base dei bisogni. Gli assistenti si aggiungeranno al personale operativo – 20 insegnanti per l’autonomia tra tutti i plessi – a tempo indeterminato o determinato. I dirigenti scolastici si sono dimostrati soddisfatti per tutti i punti: possiamo iniziare l’anno consapevoli che gli sforzi effettuati sul piano economico e organizzativo hanno dato i loro frutti».
Matteo Viberti

Banner Gazzetta d'Alba