Castagnito offre 120 euro al mese a chi iscrive i bimbi al micronido

Castagnito offre 120 euro al mese a chi iscrive i bimbi al micronido

CASTAGNITO L’Amministrazione Isnardi si distingue per l’attenzione alle politiche familiari
Altro che volantini e discussa campagna per il fertility day. I contributi per chi iscrive i bambini al nido sono uno di quei provvedimenti che le associazioni familiari richiedono da tempo, a gran voce, in tutta Italia. Di solito, senza ottenere soddisfazione.
Ma non a Castagnito, dove la Giunta, il 4 ottobre, ha deciso di assegnare un contributo economico alle famiglie con bambini iscritti al micronido castagnitese Arcobaleno. Per la verità, non si tratta nemmeno di una novità. È, invece, il rinnovo di un provvedimento esistente, con il quale la Giunta roerina guidata da Pierfelice Isnardi si è distinta dall’assordante silenzio di troppa Italia.

«L’Amministrazione ha deciso di aiutare i genitori a sostenere le spese di iscrizione al micronido», ha spiegato Isnardi, aggiungendo: «Ai residenti saranno concessi 120 euro per il primo figlio, mentre ai non residenti ne andranno 80».
Un sostegno importante per le famiglie con figli piccoli, che si trovano ad affrontare molte spese senza, magari, la certezza di un posto di lavoro fisso.

«Siamo consapevoli delle difficoltà che un Comune deve affrontare e proprio per questo siamo molto grate all’Amministrazione per l’aiuto concesso ai genitori», commentano le educatrici del nido, gestito dalla cooperativa Alice. «Il Comune si è sempre interessato molto alla realtà del micronido e la scelta che è stata presa è l’ennesima prova della splendida collaborazione esistente tra i due enti».
Un’attenzione che, si auspica, sia d’esempio.

a.m.a.

Banner Gazzetta d'Alba