Tocca al Piemonte portare ad Assisi l’olio della lampada di san Francesco

A Narzole la prima edizione dei Balengames

ASSISI Nel 2016 tocca al Piemonte offrire ad Assisi l’olio per la lampada che arde presso la tomba di San Francesco, durante la celebrazione nazionale per il patrono d’Italia.

La Regione Piemonte sarà rappresentata dal presidente Sergio Chiamparino, mentre per il Consiglio regionale saranno presenti il presidente Mauro Laus ed i consiglieri Davide Gariglio, Stefania Batzella e Alfredo Monaco.

È la quarta volta (le altre sono state nel 1940, nel 1957 e nel 1996) che tocca al Piemonte, dopo che nel 1939 Papa Pio XII nominò san Francesco d’Assisi patrono d’Italia e da allora ogni anno una diversa regione italiana si reca in pellegrinaggio, nella solennità del transito del Santo, portando in dono l’olio per alimentare la lampada che arde giorno e notte nella cripta della basilica a lui dedicata.

Il programma:

Il programma prevede lunedì 3 ottobre alle 16.30 l’incontro delle autorità piemontesi con quelle del Comune di Assisi e la sistemazione dei gonfaloni sulla piazza Garibaldi, in Santa Maria degli angeli, cui faranno seguito la partenza del corteo verso la basilica della Porziuncola, dove, alle 17.30, il Piemonte offrirà i doni durante la Commemorazione del Transito di San Francesco.

La celebrazione proseguirà martedì 4 ottobre: alle 8.30 le autorità piemontesi saluteranno la municipalità di Assisi nella Sala della Conciliazione del Palazzo Municipale; alle 9 partirà il corteo alla volta della basilica superiore di San Francesco, dove si terrà l’accensione della lampada votiva. Alle 11.30 nella Loggia del Sacro Convento la lettura dei saluti ufficiali, tra cui quello del presidente Chiamparino.

Banner Gazzetta d'Alba