Polizia municipale: pistole anche per gli agenti narzolesi

Investe un pedone e fugge: individuato dalla Polizia municipale di Bra

NARZOLE Si è riunito mercoledì scorso il Consiglio comunale che aveva all’ordine del giorno anche l’approvazione dell’armamento della Polizia municipale. I due agenti narzolesi saranno dotati di pistole: erano tra i pochissimi agenti del territorio sprovvisti di armi. Un investimento da parte del Comune di circa duemila euro, che comprende anche gli adempimenti burocratici e che allinea la dotazione del Corpo con quella degli altri agenti dei Comuni del Fossanese che operano in convenzione.
«Era un’iniziativa che avevo annunciato», spiega il sindaco Federico Gregorio, «anche per permettere alla nostra Polizia municipale di eseguire controlli su strada». Sul punto, la minoranza guidata da Mauro Dogliani, si è astenuta.

Previsto anche l’acquisto di un’auto

Sempre a proposito di Polizia municipale, c’è stato anche un altro intervento individuato tramite una variazione al bilancio di previsione 2016: sarà acquistato un nuovo veicolo per i vigili, con una spesa di poco superiore ai 10mila euro.
Durante la seduta, il sindaco ha fatto anche il punto sulle conseguenze dell’alluvione di dieci giorni fa. Tempestivamente si è attivata la Protezione civile locale, sempre in rapporto con la Prefettura. Sono state evacuate, per una notte, due famiglie e sono stati riscontrati danni seri all’agricoltura, vista la portata degli allagamenti che hanno danneggiato anche diverse strade vicinali e la strada dei Chiabotti.
«Ringrazio», ha detto il sindaco, «la Protezione civile, i volontari, i tecnici, tutte le forze di polizia e quanti hanno dato il loro contributo, anche di notte, per presidiare strade e ponti affinché tutto andasse per il meglio».
In Consiglio il sindaco ha voluto anche esprimere un apprezzamento per la buona riuscita della Fiera napoleonica, sottolineando l’impegno della Pro loco presieduta da Luigi Adriano.
«Ma ci sono stati anche degli aspetti che potevano andare meglio», precisa il capogruppo di opposizione Dogliani, «ad esempio la partecipazione di capi di bestiame alla fiera è stata ridotta rispetto al passato e anche la disposizione delle bancarelle non ha soddisfatto tutti».
Erica Asselle

Banner Gazzetta d'Alba