Nominati 35 nuovi paladini di San Michele e del Roero

 1

CAVALIERI
Il 2016 si è concluso con l’apporto di nuova linfa per l’Ordine dei cavalieri di San Michele del Roero: ben trentacinque nuove investiture hanno ulteriormente alzato la soglia degli oltre seicento adepti.
Una novità ha interessato la cornice dell’evento: è stato infatti il Best western hotel Cavalieri di Bra ad accogliere
la manifestazione.
Tra i nuovi paladini della sinistra Tanaro, figurano ristoratori, professionisti, imprenditori, viticoltori, ingegneri. Ecco le foto più rappresentative della cerimonia.

L’investitura dei nuovi Cavalieri si è snodata con dignitosa solennità, ma nello stile sobrio tipico dell’Ordine: invitato ciascun aspirante cavaliere a presentarsi davanti alla sala gremita e, al cospetto del Consiglio reggente,  il Gran Maestro, esprimendogli il più caloroso benvenuto, ne ha tracciato un sintetico profilo professionale, gli ha imposto il collare e consegnato le altre insegne. La firma del nuovo adepto sull’apposito registro ha siglato la sua adesione incondizionata  allo Statuto ed ha così sancito la sua appartenenza all’Ordine.

Ecco l’elenco dei nuovi Cavalieri del Roero:

 Giuseppe (Jose) Appendino, ristoratore, Monteu Roero;  Marco Bignante, ristoratore, Castellinaldo Madonna dei Cavalli; Franco Cagliero, geometra libero professionista, Vezza d’Alba;  Roberto Cagnazzo, Ad e socio Sisea ecologia e ambiente, Bra; Giorgio Enrico Cavallo, premio Roero, Torino; Mirko Cerrato, consigliere comunale, Vezza d’Alba;  Fabrizio Costa, ingegnere, Canale; Antonio De Cristofaro, maresciallo dei Carabinieri in congedo, Sanfré; Dino Destefanis, pensionato Ina Assitalia, Alba; Lorenzo Elia, titolare Fas Serramenti, Castellinaldo;  Michele Favaro, ingegnere civile, Collegno; Marco Gallina, agente Egea Commerciale, Sanfré;  Franco Graglia, consigliere regionale, già sindaco di Cervere e consigliere provinciale, Cervere;  Ivano Laganà, ingegnere meccanico indir. energetico, Bra;  Filippo Margiaria, consulente finanziario, presidente Proloco, Monticello; Giuseppe Mita, tecnico riparatore macchine scuole superiori, Alba; Carmelo Nasello, brigadiere capo Carabinieri, in congedo, segretario Anc, Bra; Franco Negro, fotografo, giornalista, Alba San Rocco Seno d’Elvio;  Carlo Obscure, imprenditore, Moncalieri; Massimo Occhetti, Operatore Azimut Investment, Monteu Roero; Giuseppe Parussa, viticoltore, Montaldo Roero; Secondo Quaglia, titolare magazzino materiali idraulici, Canale;  Danilo Rivoira, direttore commerciale Bcc Cherasco, Bra; Alberto Rizzo, avvocato e vice presidente BCC Cherasco, Bra; Daniel Robu, imprenditore sartoria, Torino;  Alberto Roero, titolare Biscottificio del Roero, Canale; Giancarlo Rossi, appuntato Carabinieri in congedo, Bra;  Alberto Savigliano, autotrasportatore, Piobesi;  Pietro Sbreglia, ristoratore, Alba; Enrico Strada, ingegnere, consulente di direzione, Alba.

Nominato cavaliere del Roero honoris causa:  Roberto Bodrito, sindaco di Cortemilia.

Assenti per sopraggiunti impedimenti, quattro neofiti cavalieri riceveranno l’investitura in occasione dell’annuale Festa di primavera. Si tratta di   Renato Allasia, pensionato, di Racconigi;  Giovanni  Cordero, imprenditore,  Priocca;  Stefano Paganini, Chef “Alla corte degli Alfieri” di Magliano Alfieri e  Diego Pavarino, artigiano e mielicoltore, Canale Valpone.

 

 

Banner Gazzetta d'Alba