Cirio: «Offensive le parole di Delrio, l’ennesima presa in giro da parte del Governo”

Fiera del tartufo numero 86, presentazione all'Agenzia di Pollenzo 1
Alberto Cirio

ASTI-CUNEO Parole forti  quelle pronunciate dall’eurodeputato Alberto Cirio, che ha definito offensiva l’affermazione del Ministro Graziano Delrio “lo Stato non è un bancomat”.

«Forse non lo hanno informato del fatto che la provincia di Cuneo di soldi romani non ne ha mai visti, prova ne è il fatto che aspettiamo da trent’anni una strada» aggiunge l’europarlamentare alla conclusione dell’incontro, tenutosi ieri in prefettura a Cuneo sul caso dell’autostrada Asti-Cuneo.

 La proposta di Alberto Cirio.

«L’incontro è stata una profonda delusione: stiamo assistendo all’ennesima presa in giro da parte del Governo. Ancora una volta viene chiesto al nostro territorio di fare un sacrificio, ma senza garanzia che l’opera venga realizzata» commenta l’europarlamentare, che propone: « Si accetti questo compromesso solo a fronte di una fideiussione da parte della società concessionaria che la obblighi, se non farà l’opera, a versare l’importo equivalente nelle casse della Provincia di Cuneo. Poi ce la faremo, come sempre, da soli».

Banner Gazzetta d'Alba