Formato il direttivo della nuova Enoteca 2.0. Confermato Guelfo presidente

Enoteca del Roero. Pierpaolo Guelfo eletto all'unanimità

CANALE È stato istituito ufficialmente il Cda della neonata Enoteca regionale del Roero 2.0. Confermato Pier Paolo Guelfo che, nella nuova associazione, non sarà più amministratore unico, bensì presidente, coadiuvato dal vice Franco Artusio e da tre consilieri: Carla Bonino, Giovanni Molino e Enrico Faccenda, sindaci di Vezza, Castellinaldo e Canale.

Il Cda avrà una durata provvisoria di un anno e, su mandato dell’assemblea dei sindaci, oltre a svolgere le attività ordinarie, si occuperà della stesura dei regolamenti per disciplinare l’ingresso dei privati, così come previsto dallo Statuto. Il prossimo anno si provvederà alla nomina di un nuovo Cda, con all’interno la componente privata.   

Intanto l’associazione prosegue la sua attività di liquidazione delle fatture arretrate. «Nei primi cento giorni di amministrazione abbiamo saldato i sospesi del 2007, poi ci siamo occupati della seconda tranche dal 2007 al 2014 », racconta Guelfo. «Ora stiamo andando via via in chiusura delle ultime partite aperte relative al 2015 per dare una risposta concreta ai produttori e agevolare l’attività del liquidatore». Sempre nell’ottica della collaborazione con le aziende, la neonata associazione avvierà, già da questa settimana, alcuni incontri per conoscere le loro esigenze e presentare le proposte dell’Enoteca. «Inizialmente gli appuntamenti saranno raggruppati, probabilmente per paese, al fine di recuperare abbastanza velocemente i bisogni delle varie realtà. Poi organizzeremo una serata pubblica di presentazione dei dati raccolti che saranno per noi il punto di partenza per sviluppare  progetti e proposte future», spiega il presidente Guelfo.

e.c.      

Banner Gazzetta d'Alba