Marello accoglie l’idea di Bolla: subito 40 nuovi parcheggi in piazza Cagnasso

Bolla presenta un piano per recuperare 55 parcheggi gratuiti in piazza Cagnasso
Il piano parcheggi presentato dal consigliere Emanuele Bolla e in parte approvato dal Comune

ALBA Quaranta nuovi parcheggi in piazza Cagnasso realizzati a tempo di record. Giovedì 23 febbraio in diretta nel Dieghito Time di Radio Alba il consigliere di Fratelli d’Italia Emanuele Bolla presentava al sindaco Maurizio Marello un progetto per recuperare 55 stalli in piazza Cagnasso. «Eravamo alla ricerca di vie o piazze dove posizionare nuovi parcheggi o ricollocarne altri», spiega il Sindaco che aggiunge: «Ho trovato fin da subito interessante il progetto di Bolla perché rispondeva a numerosi propositi che ci siamo fatti nelle scorse settimane, per questo lo abbiamo accolto in gran parte e sono partiti immediatamente i lavori per offrire i nuovi parcheggi, quasi in concomitanza con l’avvio della sperimentazione della pedonalizzazione».

Nello specifico i nuovi stalli gratuiti saranno 19, uno in meno quelli a pagamento che compenseranno gli stalli del centro storico cancellati per la pedonalizzazione. Parte di questi 37 stalli è stata realizzata sulla salita che unisce corso Coppino con piazza Cagnasso, la restante recuperando spazi all’interno della piazza. Altri tre parcheggi a rotazione da 30 minuti sono previsti di fronte agli ex magazzini Pace. «In questo modo», spiega il Sindaco: «Favoriremo gli acquisti mordi e fuggi su piazza San Francesco, dove i commercianti più che altrove hanno lamentato possibili ripercussioni negative dalla pedonalizzazione».

Per favorire gli acquisti in piazza Garibaldi 12 parcheggi oggi a pagamento cambieranno colore diventando a rotazione da 30 minuti. Gli stalli in questione sono quattro dal lato del liceo “Da Vinci” e otto (due coppie da quattro) da una parte e dall’altra del distributore di benzina. I dodici parcheggi saranno rimpiazzati, in parte, da sei nuovi parcheggi a pagamento sul lato della piazza che affaccia su piazza Prunotto. «Il comune vanta un credito nei confronti di Parcheggi Italia di sei stalli che saranno recuperati in questo modo», aggiunge Marello che tira le somme: «Nell’area realizzeremo 19 parcheggi gratuiti più 15 stalli gratuiti a rotazione, un’offerta che sarà molto importante per le esigenze di albesi e turisti».

Piazza Cagnasso sarà il fulcro della riorganizzazione dei parcheggi, ma non sarà l’unica zona coinvolta. In piazza Rossetti i sei parcheggi più vicini al varco saranno anche essi gratuiti a rotazione per consentire gli acquisti “al volo” in una piazza dove i commercianti lamentano con la pedonalizzazione un calo delle vendite. I sei stalli a pagamento saranno recuperati in piazza Monsignor Grassi all’angolo con via Vida».

Marcello Pasquero

Banner Gazzetta d'Alba