Agimus invita a Musica meravigliosa, concerti classici della domenica mattina

Agimus invita a Musica meravigliosa, concerti classici della domenica mattina

ALBA  L’associazione giovanile musicale, Agimus, nata nel 1949, ad Alba è presieduta da Dino Bosco, mentre la direzione artistica è affidata a Giuseppe Nova, direttore dell’Alba music festival. Per la primavera Agimus ha allestito la rassegna Musica meravigliosa: domenica 23 aprile, alle 11, nella chiesa di San Giuseppe sarà presentato un programma per pianoforte a quattro mani. Sandra Landini e Michele Pentrella, artisti affermati, condurranno un interessante itinerario con le Danze slave di Antonín Dvorák, i brani dalla famosa suite Peter Gynt di Edvard Grieg, per concludere con un’irresistibile ouverture della Gazza ladra di Gioacchino Rossini.

Domenica 30 aprile, alle 11, in sala Beppe Fenoglio: “Ascoltare le immagini” sarà il titolo del concerto, in collaborazione e nell’ambito di Alba film festival (ne parliamo diffusamente anche a pagina 44 del numero 16 di Gazzetta, già in edicola), presentato da Giuseppe Nova al flauto e da Luigi Giachino al pianoforte. Una sonorizzazione dal vivo di celebri sequenze di capolavori del cinema, in cui i due artisti guidano il pubblico in un percorso nel quale le proiezioni sono svincolate dalle trame. In programma, tra le altre, le celebri Buongiorno principessa e La vita è bella di Nicola Piovani, Il postino di Luis Bacalov, C’era una volta il West, Mission e C’era una volta in America di Ennio Morricone.

Ancora nella sala Beppe Fenoglio l’appuntamento tutto Chopin del 7 maggio con Martin Kasìk, tra i più considerati pianisti cechi, finalista nel 1998 al concorso Primavera di Praga, in buona parte del mondo.

La rassegna si concluderà domenica 14 maggio in San Giuseppe con il concerto Fagottissimo. Alle 11 si esibirà nella chiesa di San Giuseppe il quartetto di fagotti composto da George Hariton, Mihai Timofti, Mihai Badiu e Pavel Ionescu, che persenterà musiche di Weissenborn, Telemann, Verdi, Gershwin.

Ingresso libero, come per tutti i concerti di Musica meravigliosa.

Banner Gazzetta d'Alba