Canale: nell’Enoteca del Roero 2.0 ci sarà posto anche per gli artigiani

Canale: nell’Enoteca del Roero 2.0 ci sarà posto anche per gli artigiani 1

CANALE Degustazioni di valutazione a sorpresa e spazio ai vini non roerini. Guelfo: «Saremo facilitatori per le aziende». Fissate le modalità e le condizioni di accesso per i produttori all’interno della nuova associazione Enoteca regionale del Roero 2.0. Maggiore normatività e chiarezza sulle partecipazioni ed eventuali deroghe sono gli elementi che contraddistinguono il nuovo regolamento, illustrato dal presidente dell’Enoteca, Pier Paolo Guelfo, giovedì 6 aprile, a Canale, alla presenza dei Comuni soci, dei produttori e del rappresentanti del Consorzio Roero.

Alla nuova associazione, alla quale ancor prima della riunione di presentazione avevano già aderito una decina di produttori, accederanno anche gli artigiani che realizzano prodotti attinenti alla tradizione del territorio roerino o piemontese.

Canale: nell’Enoteca del Roero 2.0 ci sarà posto anche per gli artigiani

L’ingresso sarà consentito anche a quanti producono distillati, liquori, vini aromatizzati nel Roero e nei Comuni soci, così come i vini di aree limitrofe al Roero, purché rappresentino non più del 40 per cento della produzione di un socio dell’Enoteca.

«Per noi questa è una strategia anche turistica: è importante garantire la territorialità, dando una prevalenza al Roero ma anche andare incontro alle strategie di marketing delle aziende perché l’Enoteca deve essere facilitatrice nei loro confronti», ha spiegato Guelfo.

Canale: nell’Enoteca del Roero 2.0 ci sarà posto anche per gli artigiani 4

Queste le principali novità introdotte dal regolamento.

I vini, al loro ingresso nel patrimonio dell’Enoteca, non saranno più soggetti alla valutazione della commissione di degustazione, ma saranno sottoposti a una certificazione interna occasionale, per verificarne la qualità.
I produttori che appartengono a Comuni soci dovranno fornire gratuitamente all’associazione una partita di merce all’anno e uno sconto del 20% sul listino Horeca Italia. Per i non soci, a ciò si aggiunge la quota annua di partecipazione di 60 euro, oltre Iva.

Canale: nell’Enoteca del Roero 2.0 ci sarà posto anche per gli artigiani 2

La merce consisterà in due “etichette di ingresso”, con i prodotti di punta dell’azienda, che potranno essere affiancate da “etichette aggiuntive”, ossia eventuali vini selezionati dall’azienda per essere presentati nell’Enoteca, e da “etichette vecchie annate”, su accordo tra le parti, per le quali non è previsto prodotto omaggio, ma in conto vendita.

Le prossime azioni per un piano di sviluppo dell’associazione saranno la creazione del nuovo sito Web, attivo entro giugno e per il quale da mercoledì 12 aprile alcuni operatori scatteranno fotografie e gireranno brevi filmati nelle aziende, e l’apertura, a settembre, del nuovo punto vendita, all’interno del quale si potranno anche organizzare degustazioni.

Elena Chiavero

Banner Gazzetta d'Alba