Tutte le foto della distribuzione dei micun a San Benedetto Belbo

Si rinnova la tradizione dei mi

SAN BENEDETTO BELBO La parola tradizione deriva dalla radice latina tradere, che significa consegnare e tramandare da una generazione all’altra. È l’obiettivo dei componenti della Confraternita dei Battuti bianchi di San Benedetto Belbo che, da tempo immemore, prepara i tradizionali micun offerti a ogni famiglia il Giovedì santo.

Il gruppo religioso, presente in paese da quando i monaci Benedettini fondarono nei pressi del Belbo il loro monastero, nacque con l’intento di portare solidarietà e sollievo, anche economico talvolta, a persone bisognose. Tuttora, nei giorni che precedono la Pasqua, si possono incontrare in paese gruppi di uomini che, spostandosi di casa in casa, portano a termine una questua di offerte: «Un tempo era usanza che le famiglie più abbienti in possesso dei terreni pianeggianti lungo il Belbo, dalla resa agricola migliore, donassero una porzione del grano raccolto, perché macinato e reso pane venisse offerto a tutti i compaesani, indistintamente», racconta Romano Schellino che, insieme al priore Terenzio Rosso, gestisce le attività della Confraternita: «Oggi raccogliamo denaro per il confezionamento dei pani. Non vogliamo che la tradizione perda il suo vero intento solidale e perciò ogni anno annotiamo con cura il bilancio di entrate e uscite, in modo da devolvere il guadagno per cause benefiche: siamo vicini a chi soffre, agli ammalati e ai bisognosi e talvolta rispondiamo anche alle esigenze della nostra comunità. Di recente abbiamo destinato le offerte per i lavori di tinteggiatura e rifacimento della chiesa parrocchiale. Il gruppo oggi include una decina di uomini e negli ultimi anni è stato rinvigorito dall’ingresso di alcuni giovani».

 1

«Siamo orgogliosi di questa tradizione che è quella a cui la cittadinanza tiene di più», ha spiegato il sindaco Emilio Porro. «Si tratta di una festa molto semplice ma importante. Negli ultimi anni sta attirando anche turisti presenti in zona e da sempre è occasione di gradito ritorno per chi, pur essendo originario di San Benedetto, vive fuori».

Ecco le foto più belle della celebrazione che si è tenuta giovedì 13 aprile alle 16, seguita dalla tradizionale distribuzione dei micun sul sagrato della chiesa.

Vedi tutte le foto della Settimana santa