Il Roero ha donato 35.773 euro al comune terremotato di Arquata del Tronto

Il Roero ha donato un mega assegno ad Arquata del Tronto

SINISTRA TANARO Dal Cantè j’euv e altre manifestazioni sono arrivati 35.773 euro
Si conclude con tante emozioni la visita della delegazione roerina composta dal sindaco di Guarene Franco Artusio, dal vicesindaco Piero Rivetti, dai consiglieri Mariangela Pelassa e Stefania Robaldo e da Luca Bruno delle Pro loco per il Roero, che hanno raggiunto il Comune di Arquata del Tronto sabato 27 maggio per consegnare i 35.773 euro raccolti nel corso del Cantè j’euv e di altre manifestazioni benefiche.

«La donazione è già stata inserita nel bilancio di Arquata e ci comunicheranno come sarà impiegata», informa Artusio, che poi aggiunge: «È stata un’esperienza emozionante: il centro storico è completamente inagibile, ma abbiamo potuto vedere la distruzione delle frazioni e borgate, dove ormai resta quasi più nulla».

La donazione pubblica più consistente

La donazione ha rappresentato un record per la città di Arquata e ha dimostrato la generosità dei roerini.
«Il nostro contributo, eccetto due donazioni da parte di grandi aziende, è stato il più importante che la città abbia ricevuto», spiega il vicesindaco guarenese Piero Rivetti. «Sono molto orgoglioso che Cantè j’euv, che ho seguito e organizzato in prima persona, abbia raccolto 23mila euro e mi sento di ringraziare tutte le persone che hanno donato, perché grazie a loro è stato possibile raggiungere questo risultato». Domenica 28 maggio la delegazione ha raggiunto Paganica, frazione dell’Aquila, con la quale si era creata una collaborazione durante il terremoto del 2009.

«La città sta pian piano rinascendo», ha commentato Artusio. «Siamo felici di questa amicizia e siamo certi che anche con il Comune di Arquata del Tronto sarà possibile instaurare un legame altrettanto forte e duraturo.

Alessia M. Alloesio

Banner Gazzetta d'Alba