Benevello: più sicurezza in paese grazie alla videosorveglianza

Cossano Belbo e Gottasecca vogliono le telecamere

BENEVELLO  Il paese sarà presto videosorvegliato. È la risposta a un disagio crescente tra la popolazione in seguito all’aumento dei furti, ma anche per evitare l’abbandono dell’immondizia a cielo aperto.
Per provvedere alla videosorveglianza il Comune ha stipulato un contratto con la ditta Rps di Alba utilizzando fondi propri, pur con tutte le difficoltà normative per poter disporre dell’avanzo di amministrazione.

Saranno installate una videocamera a Manera e una all’uscita di Benevello, in direzione di Bossolasco. Gli “occhi elettronici” potranno identificare le targhe dei veicoli. Le immagini saranno poi rapidamente fruibili anche dalle forze dell’ordine che avevano, peraltro, sollecitato questo tipo di intervento. È stato adottato un software compatibile con una futura, eventuale, gestione della sicurezza a livello sovracomunale. Il progetto costerà 22mila euro.

Benevello: più sicurezza in paese grazie alla videosorveglianza
Anche l’area ecologica nei pressi del cimitero sarà videosorvegliata.

«Speriamo di migliorare la sicurezza dei cittadini, ultimamente un po’ allarmati, e di dare una mano alle forze dell’ordine. Vorremmo anche che fossero inasprite le sanzioni per i furti», ha dichiarato il sindaco Mauro Rapalino.

Contestualmente, per frenare la gestione talvolta incivile dei rifiuti, saranno posizionate altre due telecamere che controlleranno l’area ecologica di Manera e quella nei pressi del cimitero monitorando 24 ore al giorno gli utilizzatori dei cassonetti. Così, i vigili dell’Unione dei Comuni potranno facilmente risalire ai trasgressori che abbandoneranno rifiuti fuori dai contenitori e applicare le dovute sanzioni.

Quanto ai tempi, si stima che l’installazione delle telecamere per la videosorveglianza possa essere realizzata già subito dopo l’estate.

Giorgia Barile

Banner Gazzetta d'Alba