Chiuse le indagini per la morte di Mariangela Prandi. A processo due italiani e tre albanesi

Roero sicuro: preso l'ultimo rapinatore dell'omicidio Prandi

POLLENZO La Procura della Repubblica di Asti è in procinto di chiudere le indagini sul caso della morte dell’anziana Mariangela Prandi avvenuta a Pollenzo, il 21 giugno 2015, a seguito di una rapina.

Due malviventi entrarono nell’abitazione della donna nel pomeriggio di una domenica, la legarono ad una sedia con del nastro e poi rubarono un vecchio cellulare, 5 euro e un binocolo.

Quando riuscì a liberarsi, l’anziana cadde scendendo le scale e morì dopo aver battuto la testa. Per quell’episodio sono stati arrestati, lo scorso anno,  D. G. (20 anni) e Z. N. (24 anni) i due giovani albanesi che entrarono in casa della donna, ma anche  G. A. di 33 anni e C. Q. di 38 anni domiciliati a Bra e P. P., albanese, domiciliato in Veneto componenti di una vera e propria banda che aveva preso di mira, per furti, il Braidese e il Roero.

L’operazione era stata condotta dai carabinieri di Bra con il nucleo operativo di Cuneo e il coordinamento del sostituto procuratore astigiano Donatella Masia.  I responsabili, a vario titolo, dovranno rispondere di rapina, morte come conseguenza di altro reato, furto e ricettazione. Il processo inizierà in autunno.

E.a.

Banner Gazzetta d'Alba