Inscena il furto delle proprie armi. Denunciato per simulazione

Settantenne minaccia il fratello  con la pistola
La centrale operativa del 112 a Cuneo

CRONACA Qualcosa, nella denuncia di furto delle proprie armi presentata da un uomo di Borgo San Dalmazzo, non quadrava ai Carabinieri. Forse la dinamica dei fatti segnalata dalla vittima del furto, forse il fatto che l’uomo, nel periodo successivo al  reato, avrebbe perso il titolo a detenere le armi che possedeva.

Così i militari hanno avviato accertamenti serrati, prima ascoltando possibili testimoni e poi perquisendo alcuni casolari di proprietà dello stesso denunciante, con l’ausilio dei cani specializzati nella ricerca di armi ed esplosivi, arrivati apposta da Volpiano.

Messo alle strette e vista la determinazione dei Carabinieri, l’uomo ha deciso di collaborare consegnando spontaneamente una valigetta nera con all’interno tutte le armi di cui aveva denunciato il furto.

Tutto è stato messo sotto sequestro mentre il cuneese è stato denunciato in stato di libertà per simulazione di reato.

Banner Gazzetta d'Alba