Piemonte Pride: il pensiero della Diocesi di Alba in un comunicato

Avvicendamenti pastorali in diocesi

ALBA In merito al “Piemonte pride”, organizzato ad Alba, sabato 8 luglio, la Diocesi di Alba desidera sottolineare i seguenti riferimenti pastorali:

-Ribadisce il pieno rispetto per le persone con tendenza omosessuale, verso le quali la Chiesa è chiamata a un atteggiamento di accoglienza nelle proprie Comunità e a contribuire a una mentalità non violenta e antidiscriminatoria (cf. Papa Francesco,Amoris laetitia, n. 250). Si auspica inoltre, per le persone con tendenza omosessuale, integrazione e accompagnamento personalizzato del cammino di fede, secondo la legge della gradualità pastorale (cf. Papa Francesco,Amoris laetitia, n. 295).

-Invita a non considerare tutte le persone omosessuali come coincidenti con la cultura gay. Prende le distanze dal messaggio che indica ogni tendenza sessuale uguale all’altra e ogni desiderio come fonte di diritti. Ribadisce che «non esiste fondamento alcuno per assimilare o stabilire analogie, neppure remote, tra le unioni omosessuali e il disegno di Dio sul matrimonio e la famiglia» (cf. Papa Francesco,Amoris Laetitia, n. 251).

-La famiglia è fondata sull’unione indissolubile uomo-donna, aperta alla trasmissione della vita: «Dio creò l’uomo a sua immagine; a immagine di Dio lo creò; maschio e femmina li creò» (Genesi 1,27); è il luogo inconfondibile e non alienabile per crescere ed essere educati nell’ambito della complementarietà maschio-femmina; è la cellula base della società che assicura il futuro e lo sviluppo della nazione (cf. Papa Francesco,Amoris Laetitia, nn. 67-70).

Fermo restando che, in una società pluralista, ognuno ha diritto di manifestare liberamente il suo pensiero, è però segno di maturità democratica manifestarlo nelle forme più confacenti di una civile convivenza, fermando la propria libertà là dove comincia quella degli altri. Pertanto, la Chiesa di Alba invita alla sobrietà e al rispetto di tutti verso tutti, ricercando sempre e soprattutto il bene comune.

Comunicato stampa Diocesi Alba

Banner Gazzetta d'Alba