Ambulanze della Croce rossa al riparo per l’inverno

Sabato concerto a Neive a favore della Croce rossa

ALBARETTO DELLA TORRE Il progetto per la costruzione di una nuova pensilina per il ricovero degli automezzi della Croce rossa di Albaretto ha ottenuto il finanziamento di 25mila euro da parte della fondazione Crc.

Da alcuni anni l’Amministrazione comunale stava tentando di reperire fondi per realizzarla, appoggiata anche dai paesi limitrofi. Parcheggiare le ambulanze al coperto, infatti, significa evitare i danni degli agenti atmosferici e accelerare la partenza per il soccorso, specialmente d’inverno quando invece si perde tempo a rimuovere neve e ghiaccio dalle vetture.

La pensilina sarà costruita nell’area parcheggio all’ingresso del paese, attualmente già riservata ai veicoli della Croce rossa. Si stimava, nel progetto, un investimento di 53mila euro, con un cofinanziamento del Comune di 8.600 euro e di 2mila euro da parte della delegazione Cri di Albaretto, impegni che saranno mantenuti.

Durante l’estate si rivedranno i costi, rimodulandoli, e togliendo forse la copertura di un posto. Il resto dell’opera, però, si realizzerà. Il progetto sarà riapprovato e ascritto a bilancio. L’obiettivo è di completare la pensilina in tempo per la stagione invernale.

«Ringrazio la fondazione per questo contributo, la Cri e i sindaci del territorio che hanno appoggiato l’idea», ha commentato il sindaco Ivan Borgna.

Aggiunge il commissario della Cri Mario Belrosso: «Aspettavamo da anni la pensilina. Compiamo oltre 100 viaggi al mese fra trasporti programmati e chiamate dal 118. Siamo gli unici rimasti sul posto e siamo tutti volontari. Svolgiamo trasporti programmati, emergenze e, con il pulmino, settimanalmente, portiamo un gruppo di anziani ad Alba gratuitamente. Ogni anno gestiamo circa 2mila pazienti per oltre mille viaggi. Il mese scorso ne abbiamo compiuti 120, con 29 emergenze».

I volontari sono 62, quelli attivi in modo continuativo meno, comunque pochi rispetto al fabbisogno. «Presso di noi si può svolgere anche il servizio civile nazionale. Adesso ne abbiamo due e a novembre ne arriveranno quattro», aggiunge Belrosso.

Se si vuole collaborare si può contattare la delegazione Cri telefonando ai seguenti numeri: 0173-52.01.44, 0173-52.02.02 oppure al 338-99.13.776 (Mario).

Giorgia Barile

 

Banner Gazzetta d'Alba