Deturpano il bosco vicino al parco di Piana Crixia, sei persone denunciate

SEROLE (ASTI) I carabinieri della Stazione di Roccaverano assieme ai carabinieri forestali di Canelli hanno scoperto che una coppia di Serole, marito e moglie, incaricavano una terza persona (un italiano residente in provincia di Alessandria) di effettuare delle operazioni di taglio boschivo e movimento terra, in un loro terreno di crica 9mila metri quadrati il tutto in totale assenza di autorizzazione prevista dalla legge.

Deturpano il bosco vicino al parco di Piana Crixia, sei persone denunciate

La zona oggetto dell’intervento veniva deturpata dalle operazioni di taglio boschivo, esbosco e apertura di strade abusive che conducessero all’interno del bosco utilizzando anche mezzi per movimento terra, al punto da configurarsi il contestato reato di danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali.

In tutto sono state denunciate sei persone, i due proprietari del terreno e i quattro che hanno lavorato nel bosco, e sono state elevate multe per 12.600 euro.

Deturpano il bosco vicino al parco di Piana Crixia, sei persone denunciate 1

«È stato calcolato che saranno necessari almeno 20 anni prima che la montagna disboscata ritorni alla condizione precedente all’intervento dei deferiti. L’area interessata confina con il Sito di interesse comunitario di Serole e con il Parco naturale di Piana Crixia», spiegano i carabinieri. «Quel bosco è inserito in una cornice di alto valore ricreativo e paesaggistico; alla luce di ciò il danno creato è da considerarsi ancora più grave tenendo presente la continuità naturalistica e paesaggistica del sito con le suddette aree protette. La stima complessiva del danno è ancora in corso di quantificazione ma si presuppone possa essere nell’ordine delle centinaia di migliaia di euro».

Deturpano il bosco vicino al parco di Piana Crixia, sei persone denunciate 2

Banner Gazzetta d'Alba