Calcio: parlamentari in campo al Coppino a favore di SportAbili

Calcio: parlamentari in campo al Coppino a favore di SportAbili

ALBA Venerdì 6 ottobre, alle 13.30,  lo stadio Michele Coppino ospiterà il “Triangolare della solidarietà”. Tre partite da 45 minuti ciascuna tra la  Nazionale di calcio dei parlamentari,  le  vecchie glorie dell’Albese e la squadra del Torino calcio for disable. Con i parlamentari giocherà, tra gli altri, anche il ministro dello Sport Luca Lotti. L’incasso dell’evento (offerta libera) sarà devoluto all’associazione SportAbili. L’iniziativa  è stata presentata questa mattina nella sala della Resistenza del municipio. Sono intervenuti il consigliere comunale delegato allo Sport Claudio Tibaldi, il parlamentare Mariano Rabino, il presidente dell’Albese Gennaro Castronuovo, il presidente dell’associazione sportiva Torino for disable Claudio Girardi e il presidente di SportAbili Massimo Borsa.

«Grazie all’onorevole Mariano Rabino, a Torino for disable e all’Albese, che quest’anno festeggia i 100 anni  – ha dichiarato il consigliere comunale delegato allo Sport Claudio Tibaldi  – è stato organizzato questo evento. La raccolta fondi è destinata all’associazione SportAbili, una società con cui abbiamo una notevole vicinanza per la sua particolare attenzione verso le persone un po’ più sfortunate di noi. Perciò, siamo ben lieti di ospitare in città un evento che precede e si aggiunge alla giornata d’inaugurazione della Fiera del tartufo e che sposa divertimento, sport e solidarietà».

Dopo la partita i parlamentari parteciperanno all’inaugurazione della Fiera del tartufo al Teatro sociale  e poi al taglio del nastro all’ingresso del mercato mondiale del tartufo nel cortile della Maddalena.

L’evento è organizzato da Torino Fd, Albese calcio e Nazionale italiana di calcio parlamentari  in collaborazione con Comune di Alba, Regione, Provincia, Ente Fiera del tartufo, Associazione commercianti albesi ed Ente turismo Alba Bra Langhe Roero. L’iniziativa è finanziato totalmente dagli sponsor Tartuflanghe, Marchesi di Barolo e Alba hotel.

 

Banner Gazzetta d'Alba