Nuove area pedonale e Ztl: tremila le sanzioni elevate ai trasgressori

Multe ai guidatori senza cinture e con il telefonino in mano

BRA Dopo la chiusura al traffico avvenuta a seguito dei lavori di riqualificazione urbana e ad alcuni mesi dall’entrata in vigore del provvedimento che ha istituito l’area pedonale 24 ore su 24 nel centro storico, il nuovo assetto della viabilità cittadina è definitivamente entrato a far parte del rinnovato disegno urbano della mobilità. Intenso il lavoro portato avanti in questi mesi dal comando della Polizia municipale che, con attività di sportello dedicato, si è interfacciata con migliaia di residenti, domiciliati, possessori di posti auto, addetti a operazioni di carico e scarico merci e, più in generale, con tutti coloro i quali, per esigenze varie valutate di volta in volta, hanno riscontrato la necessità di circolare  nel tratto interdetto al traffico veicolare o, più semplicemente, hanno voluto chiarire dubbi e problematiche specifiche.

Riconoscimento ottico delle targhe

A tale servizio si è affiancata un’intensa attività informativa su più fronti, attuata anche con la presenza costante di pattuglie nell’area e in prossimità dei varchi elettronici, a integrazione dell’apposita segnaletica dotata di intuitive icone luminose. Il sistema di riconoscimento ottico delle targhe, dopo un primo periodo di rodaggio tecnico, ha attivato le sanzioni a carico di circa tremila proprietari di mezzi sorpresi a circolare nella Ztl senza averne titolo.
Il transito di veicoli a motore è interdetto, 24 ore su 24, nel tratto di via Vittorio Emanuele compreso tra via Audisio e via Rambaudi, in via Mendicità istruita, via Moffa di Lisio, via Audisio (tratto compreso tra via Principi di Piemonte e via Vittorio Emanuele), via Gianolio e via Cavour.  Nel tratto di via Vittorio compreso tra via Piave e via Audisio, in via Pollenzo, via Veneria e via San Germano è invece attiva una zona a traffico limitato, dalle ore 20 nei giorni dal lunedì al giovedì, sino alle 7 del mattino successivo; alle 20 del venerdì inizia invece la chiusura al traffico per tutto il fine settimana.

Banner Gazzetta d'Alba