Strisce pedonali pericolose in corso Piave

Strisce pedonali pericolose in corso Piave

VIABILITÀ Il capogruppo di Forza Italia Carlo Bo chiede provvedimenti urgenti per mettere in sicurezza un attraversamento pedonale in corso Piave: «Sull’attraversamento pedonale all’altezza del civico 90, nei pressi dei supermercati In’s e Carrefour, due ragazze sono state investite da un automobilista. Fortunatamente le due giovani non hanno riportato gravi danni ma, visto quanto accaduto, ho ritenuto indispensabile effettuare un sopralluogo in prima persona».

Il consigliere forzista recatosi sul luogo racconta: «La prima cosa che salta all’occhio è il fatto che le auto viaggino molto veloci in relazione sia ai vigenti limiti di velocità e sia a quanto dovrebbe dettare il buonsenso. Alcuni anni addietro l’attraversamento in questione era posto su un dosso, reso ben visibile da due strisce di autobloccante, oltre ad un’asfaltatura con sfondo blu. Ora, in seguito al rifacimento dell’asfalto, il dosso non esiste quasi più e, a eccezione della zebratura, non vi è alcun elemento di segnaletica orizzontale posto ad aumentare la visibilità dell’attraversamento. Dal punto di vista della segnaletica verticale la situazione è altrettanto lacunosa: vi è un solo cartello, posto su un solo lato della strada, a indicare l’attraversamento, mentre l’unico segnale di pericolo è costituito dall’indicazione del dosso».

Bo conclude con un suggerimento: «Sono sicuro che l’installazione di segnaletica con luci lampeggianti possa costituire un buon inizio, fermo restando che riteniamo necessari anche interventi a raso come, ad esempio, delle bande sonore».

m.p.

 

Banner Gazzetta d'Alba