Evasione bollo auto in Piemonte: inviati 450 mila avvisi

Evasione bollo auto in Piemonte: inviati 450 mila avvisi

TORINO In queste settimane sono state recapitate a 450 mila piemontesi ingiunzioni per il mancato pagamento del bollo auto dal 2010 al 2013, gestite da Soris, e avvisi di accertamento per il mancato pagamento del 2015, gestiti direttamente dagli uffici regionali. I destinatari delle ingiunzioni erano già stati raggiunti in passato dagli avvisi di accertamento per lo stesso motivo.

Entro  dicembre, tra ingiunzioni e avvisi, saranno circa 700mila le raccomandate recapitate nelle case dei piemontesi.

Chi ha ricevuto ingiunzioni o avvisi di accertamento, se ritiene che non siano giustificati,  può utilizzare il canale web disponibile sul sito della Regione www.regione.piemonte.it nell’area tematica “tributi”, dove possono essere inoltrate le osservazioni e le richieste necessarie. In alternativa ci si può rivolgere anche alle sedi Aci sparse sul territorio piemontese.

Banner Gazzetta d'Alba