Il comitato Palio polemizza con il mossiere della corsa di Asti

 1

SAN DAMIANO Per il comitato sandamianese l’edizione 2017 del Palio di Asti ha registrato un buon successo per la cena propiziatrice, ma un risultato negativo a proposito della corsa. Sono stati 270 i commensali che hanno partecipato alla cena, durante la quale è stata presentata la tesi di laurea sul Palio della sandamianese Federica Negroni, con i canti di Sonia Olivero e l’investitura del fantino.

La corsa del Palio ha invece deluso i borghigiani sandamianesi. «A causa della scorretta partenza data dal mossiere, che, successivamente ha dichiarato agli organi di stampa che doveva essere annullata poiché palesemente falsa, chiediamo a chi ha nominato il mossiere di assumersi delle serie e dovute responsabilità», dice Davide Migliasso, del comitato Palio sandamianese.

«Il mossiere ha dimostrato di non essere all’altezza di gestire la partenza né nella seconda batteria, né durante le altre. La dinamica della corsa ha fortemente evidenziato irregolarità nella gestione dei cavalli al canapo», conclude agguerrito Migliasso.

Elena Chiavero

Banner Gazzetta d'Alba