Mezzi pesanti: scattano i controlli stradali coordinati in tutta Europa

Asti, quasi raddoppiate le licenze per il porto d'armi

CRONACA Da oggi, lunedì 9 ottobre, e fino a domenica 15, le forze di Polizia stradale di 28 Paesi dell’Unione europea, oltre a Svizzera, Norvegia e Serbia, ovvero le Nazioni aderenti al protocollo Tispol, saranno impegnate in una  rete di controlli capillare e coordinata su camion, furgoni adibiti al trasporto di merci pericolose, autobus, autocarri e Tir per il trasporto delle merci pericolose.

I servizi avranno l’obiettivo di verificare lo stato di salute psicofisica dei conducenti nonché il rispetto delle norme vigenti in materia di trasporto di merci pericolose.

I controlli saranno capillari e coordinati fra loro su tutta la rete stradale e autostradale d’Europa.

v.p.

Banner Gazzetta d'Alba