Insulti razzisti, squalificato 10 turni un diciannovenne calciatore cuneese

Facciamo squadra, in campo i migranti ospiti delle strutture albesi

RAZZISMO Dieci giornate di squalifica per gli insulti razzisti rivolti a un avversario sul campo di gioco. E’ il provvedimento che ha colpito S.S., un diciannovenne tesserato per l’Infernotto, squadra dilettantistica cuneese che milita nel girone C del campionato di Promozione, lo stesso in cui milita, con ottimi risultati, la Montatese.

Il giovane calciatore è accusato di avere pesantemente insultato un giocatore di colore nella partita contro l’Atletico Santena, giocata il 5 novembre e finita 4-1.

Il diciannovenne aveva iniziato in panchina ed è poi subentrato a partita in corso. L’arbitro l’ha espulso.

Ansa

Banner Gazzetta d'Alba