250 metri quadrati di mosaici realizzati a Madonna dei fiori

BRA Il gruppo di venti artisti guidato da padre Marko Ivan Rupnik, che ha lavorato al grande mosaico della facciata del santuario della Madonna dei fiori, era composto da nove nazionalità diverse. Quella che è stata realizzata è un’opera di 250 metri quadrati, che racconta attraverso i mosaici episodi tratti dall’Antico e dal Nuovo Testamento, oltre che momenti particolari della storia del santuario.250 metri quadrati di mosaici realizzati a Madonna dei fiori

Per padre Marko Ivan Rupnik, considerato uno dei massimi mosaicisti al mondo e docente universitario, si tratta della prima realizzazione in Piemonte, mentre altre sue opere sono ammirabili nei più importanti santuari e cattedrali del mondo, da San Giovanni Rotondo a Lourdes, da Madrid a Fatima. La giornata lavorativa dei tecnici guidati dal gesuita di origini slovacche è sempre iniziata con la Messa delle ore 7.30 e si è conclusa con una cena fraterna nel refettorio del santuario.

Padre Marko ha anche tenuto una lectio magistralis nella quale, oltre ad aver spiegato le singole parti del maximosaico, ha anche fatto alcune riflessioni sull’impatto tra la fede e le dinamiche culturali del nostro tempo, tenendo conto della tradizione cristiana dell’Oriente e dell’Occidente. Conclusa la sua permanenza in città, adesso è volato ad affrontare il prossimo cantiere, allestito nella lontana Australia.

Commenta don Sergio Boarino, rettore del santuario braidese: «Terminata la parete, adesso ci dovremo occupare della realizzazione di un portale in bronzo, arricchito di bassorilievi, per rendere sempre più bello questo edificio sacro, che quotidianamente accoglie pellegrini provenienti da ogni parte del mondo».

 250 metri quadrati di mosaici realizzati a Madonna dei fiori 1

Banner Gazzetta d'Alba