Montà: scoperto dall’Organizzazione internazionale protezione animali un canile abusivo

Montà: scoperto dall'Organizzazione internazionale protezione animali un canile abusivo

MONTÀ L’Oipa è l’organizzazione internazionale protezione animali, i cuoi volontari sono riconosciuti come guardie eco-zoofile.

La sezione di Cuneo, attiva in tutto il territorio provinciale e guidata da Pietro Battaglia, ha scoperto nei giorni scorsi un canile abusivo nella zona di Montà.

Il canile abusivo era usato come luogo di stallo degli animali nel periodo delle ferie.

Gestito da cittadini di nazionalità rumena, era utilizzato dalle persone e dai cacciatori come luogo di stallo per i cani durante il periodo delle ferie, pagando in cambio un’esigua somma di denaro.

Spiega Battaglia: «Su segnalazione arrivata al nostro Comando, ci siamo trovati di fronte a una sorta di canile privo di igiene, dove gli animali erano rinchiusi in gabbie strettissime, circondati dalle loro stesse feci e con solo un tozzo di pane come cibo».

Le guardie hanno sanzionato pesantemente i gestori e sono alla ricerca dei proprietari dei cani abbandonati in queste condizioni.

Conclude il responsabile provinciale dell’Oipa: «In questo periodo, spesso i cani si ritrovano a vivere in condizioni di precariato, regalati ai bambini come un qualsiasi giocattolo natalizio e poi lasciati al loro destino una volta finito il divertimento: anche il 2018 è iniziato per noi all’insegna di nuove indagini».

Le immagini scattate all’interno del canile abusivo.

Francesca Pinaffo

Banner Gazzetta d'Alba