Ricettatore tradito dalla saliva su un mozzicone di sigaretta

Non pagano il conto e rubano due bottiglie di vino al ristorante

NARZOLE I carabinieri della Compagnia di Bra hanno denunciato a piede libero con l’accusa di ricettazione M. B. cittadino albanese di trentadue anni, già espulso dal territorio italiano per precedenti reati commessi in Piemonte fra i quali diversi furti in abitazione consumati nella Provincia di Biella.

I Carabinieri sono risaliti all’identità del ricettatore a partire da un mozzicone di sigaretta trovato e repertato dai Carabinieri di Narzole all’interno di un’automobile, recuperata in un parcheggio a Monforte, a seguito di una segnalazione di un veicolo con persone “sospette”, notate aggirarsi nelle Langhe.

La macchina, una Fiat Bravo, era risultata rubata nel Torinese, pochi giorni prima del rinvenimento. Grazie alle tracce biologiche prelevate sul filtro della sigaretta e analizzate nei laboratori del Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Parma, è stato possibile risalire all’identità del denunciato.

Banner Gazzetta d'Alba