Imparare arte, archeologia e ornitologia con il museo Eusebio

All'Eusebio inaugura "Il museo dal vivo". Venerdì 2 apertura fino alle 21

ALBA Per chi vuole dedicare qualche ora ad approfondire un argomento storico o naturalistico, subito dopo Pasqua al museo Eusebio di Alba ripartiranno i corsi serali, rivolti alle persone con età superiore ai 14 anni.

Spiega Marco Mozzone di Ambiente & cultura: «Sono adatti agli appassionati della materia, ma anche a chi lavora nel settore, come guide turistiche o insegnanti. Per quanto riguarda il programma, ciascuno comprende quattro lezioni, con un’escursione didattica alla fine del percorso: si parte dal generale, per poi scendere nel dettaglio del nostro territorio».

E le tematiche non mancheranno: il corso di ornitologia e di birdwatching modulo base, in programma per il 5, il 12, il 19 e il 26 aprile, dalle 20 alle 22; il corso di storia dell’arte dell’alto Medioevo tra Piemonte e Lombardia, sempre il 5, il 12, il 19 e il 26 aprile, dalle 20 alle 22; il corso di storia dell’arte dal tardo-gotico al Rinascimento nel basso Piemonte per il 6, il 13, il 20 e il 27 aprile, dalle 20 alle 22; il corso di archeologia preistorica, dall’età del bronzo all’età del ferro, per il 6, il 13, il 27 aprile e il 4 maggio, dalle 20 alle 22.

Sempre ad aprile al museo Eusebio tornerà “La storia in azione”, una serie di appuntamenti ideati dall’associazione che gestisce le attività del museo con il contributo della fondazione Crc.
Si comincerà sabato 7 aprile, alle 16: nelle sale saranno presenti diverse associazioni di rievocazione storica, con punti didattici a disposizione dei visitatori. Saranno diverse le epoche storiche trattate, dalla preistoria alla fine del Medioevo. Alle 18 sarà presentato il libro Analisi del costume tra tarda antichità e alto Medioevo, scritto da Sonia Fazio e incentrato sulla moda tra il V e il IX secolo dopo Cristo.

La rassegna proseguirà sabato 14 aprile: alle 10.30 si potranno scoprire le tracce romane e medievali presenti ad Alba con il tour guidato di Alba sotterranea, per poi mettersi alla prova dalle 15.30 nel Giardino di archeologia sperimentale del museo, presso la scuola media Vida.

Il giorno seguente, domenica 15 aprile, a partire dalle 10, l’associazione Praefectura Fabrum animerà il giardino e rievocherà gli antichi Liguri, che abitavano l’area prima dell’arrivo dei Romani. Per tutti gli appuntamenti di aprile, è possibile prenotarsi sul sito www.ambientecultura.it.

f.p.

Banner Gazzetta d'Alba