Libera caccia: i gruppi di zona si uniscono nella sezione di Alba

La Regione Piemonte vieta la caccia a 15 ulteriori specie

ALBA Tempo di avvicendamenti e novità all’interno dell’associazione Libera caccia nella zona dell’Albese. Seguendo una serie di cambiamenti statutari alla ricerca di una migliore gestione e di un’unità tra i cacciatori, alcuni gruppi del circondario che nel recente passato avevano visto ridursi l’attività si sono ora riuniti nel nuovo circolo Anlc (Associazione nazionale libera caccia) denominato Zona albese.
Tra le prime attività del nuovo circolo ci sono l’apertura del tesseramento per la stagione 2018-2019, curato dal responsabile di zona Valerio Gallarato (333- 67.31.653), e la consulenza per le pratiche di rinnovo del porto d’armi, per le quali è possibile rivolgersi all’agenzia Alba auto di via Cavour 19 (0173-44.01.88) oppure a Davide Isoardi (339-31.08.982).
Libera caccia di Alba, inoltre, sta organizzando la partecipazione alla manifestazione regionale “La caccia s’è desta” in programma per l’8 giugno a Torino per far sentire la voce dei cacciatori contro la ventilata riduzione dell’attività venatoria dovuta all’approvazione della nuova legge regionale in materia.

Banner Gazzetta d'Alba