Vincoli meno rigidi: si può spendere per le scuole, i torrenti e la piscina

Vincoli meno rigidi: si può spendere per le scuole, i torrenti e la piscina

LAVORI PUBBLICI Nel corposo elenco di lavori pubblici albesi non bisogna scordare gli interventi resi possibili grazie agli “spazi finanziari” che il Governo ha concesso al Comune a inizio anno. «Si tratta di risorse già presenti in cassa, ma fino a ora congelate a causa di specifici vincoli di bilancio», spiega l’assessore Alberto Gatto.

Si comincia con la scuola media Vida, con circa 235mila euro erogati per riqualificazioni e messa in sicurezza del plesso; per la ristrutturazione della piscina comunale sono previsti 550mila euro (copertura curva della vasca, operazioni sull’involucro della struttura per il migliore isolamento termico), per l’impianto sportivo Renzo Saglietti di Mussotto 85mila euro. Anche nella scuola primaria Coppino di via Fratelli Ambrogio sono già predisposti interventi per 287mila euro. 80mila euro andranno a ricucire le “ferite” dei torrenti Cherasca, Seno d’Elvio e del rio Parusso. 260mila euro verranno sborsati dall’Amministrazione Marello per adeguare la scuola dell’infanzia Pollicino di via Rio Misureto alle norme energetiche e igieniche. 270 mila euro vanno al terzo lotto del Cpia, il Centro provinciale istruzione per adulti che ha sede in corso Michele Coppino.

«Per tutti questi interventi», spiega Gatto, «sono state pubblicate le gare d’appalto. Nei prossimi mesi, a seconda dello specifico progetto, individueremo le ditte lavoratrici e avvieremo i lavori». <QM>v.g.

Banner Gazzetta d'Alba