Albesi da 25 mila euro

Dopo la conferma da parte della rivista americana Forbes che la famiglia Ferrero è la più ricca d’Italia anche nel 2011, la vanità degli albesi si arricchisce, è il caso di dirlo, ancora di più consultando il recente elenco diffuso dal Ministero dell’economia e rielaborato dal Sole 24 ore riguardo il reddito dichiarato nel 2010 (quindi incassato nel 2009) dai contribuenti italiani.

Alba è uno dei Comuni della Granda in cui il reddito medio è più alto – gli albesi dichiarano in media 25.302 euro – e precede Cuneo (25.054) e tutte le “sorelle”. Bra con 22.542 è, invece, il fanalino di coda delle sette città cuneesi. Il Comune con i contribuenti più ricchi dell’intera provincia è Roddi, i cui abitanti hanno dichiarato in media 27.754 euro. Roddi, inoltre, si colloca anche al centesimo posto tra gli oltre 8.000 Comuni italiani, ma assai distante dai 51.803 euro pro capite dichiarati a Basiglio, Comune dell’hinterland milanese e dai 50.539 di Galliate Lombardo (Varese). Al contrario Mango, con appena 14.829 euro dichiarati pro capite, e un calo dell’8 per cento rispetto al 2005, è il paese con la media più bassa. Sarà davvero il paese meno ricco o nelle statistiche del centro ottimo produttore di Moscato pesano le agevolazioni per i redditi agricoli?

 

 

Da un primo sguardo sembra che la crisi non abbia toccato albese e braidese. Sotto le torri il reddito medio dichiarato nel 2009 è superiore del 9,2% rispetto a quello del 2005, mentre a Bra i modelli 740 sono cresciuti di oltre il 10% e a Roddi del 16%. Ma non è tutto oro quello che luccica. Entrando nel dettaglio delle statistiche si scopre come la ricchezza albese negli ultimi anni sia finita nelle tasche dei più ricchi. Nel 2005, 566 albesi, il 3% dei contribuenti, presentò dichiarazioni dei redditi da meno di 5.000 euro, tra questi 139 dichiararono al fisco meno di 1.000 euro. All’estremo opposto furono 1.192 a dichiarare più di 50.000 euro (il 6,4%) e 291 albesi dichiararono redditi imponibili per oltre 100.000 euro.

Nel 2009 i ricchi sono risultati più ricchi e i poveri… più poveri. Sono salite a 296 le persone che hanno guadagnato meno di 1.000 euro e sono 866 (il 4,4%) le dichiarazioni dei redditi da meno di 5.000 euro. I ricchi sono saliti a 1.517 (7,7%) con 390 “paperoni” il cui 740 supera i 100.000 euro. In totale nel 2009 gli albesi hanno dichiarato redditi per 497.142.798 e in 19.648 hanno trasmesso una dichiarazione dei redditi all’Agenzia delle entrate.

g.s.