Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Neive attende gli Alpini

L’associazione “Alpini in Langa”, costituita dai gruppi di diciassette Comuni, organizza il terzo raduno, che si terrà a Neive il 16 e 17 aprile. A costituire il sodalizio sono i gruppi di: Alba, Borgomale, Barolo, Camo, Castino, Cossano Belbo, Diano, Dogliani, La Morra, Mango, Neive, Neviglie, Santo Stefano Belbo, Serralunga, Treiso, Trezzo Tinella e Verduno. «Alcuni anni fa, tra gli Alpini e i capigruppo è nata l’idea di costituire un unico gruppo intercomunale. Il terzo raduno è di particolare rilevanza perché denso di avvenimenti e perché si svolge nel centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia. Penso che lo spirito che ha permesso la nascita della nostra nazione sia lo stesso che anima oggi i nostri Alpini in armi », spiega Valter Santero, presidente dell’associazione “Alpini in Langa”.

Il primo raduno si svolse ad Alba; il secondo a Santo Stefano Belbo. A Neive la cerimonia di apertura si terrà sabato 16, alle 16, presso il monumento ai caduti di Neive capoluogo. Gli Alpini accoglieranno l’arrivo della fiaccola portata dalla staffetta del Gruppo sportivo sezionale, partita alle 13.30 da Castino, dove si terrà l’alzabandiera, l’accensione della fiaccola, la benedizione, il saluto del Sindaco e l’omaggio ai caduti; il gruppo passerà per il bivio di Rocchetta soffermandosi al pilone Chiarle, per poi proseguire verso Trezzo Tinella, dove farà tappa verso le 15 per una breve cerimonia di commemorazione al monumento dei caduti.

A Neive, ci saranno poi l’alzabandiera e la deposizione della corona ai caduti. Numerose sono le iniziative che animeranno il sabato pomeriggio, a cominciare dall’inaugurazione della mostra storica “Sulla testa degli Alpini, il cappello alpino dal 1872 ai giorni nostri” all’auditorium “San Giuseppe”, con esposizione di cimeli e fotografie delle due guerre mondiali. La mostra rimarrà aperta al pubblico anche per tutta la domenica. Gli allievi della Scuola d’arte bianca di Neive esporranno in piazza Garibaldi, a Borgonuovo, le creazioni dolciarie che parteciperanno al concorso di pasticceria “Dolce Italia”, in omaggio ai 150 anni dell’unità nazionale. Dal pomeriggio sino a sera, sempre in piazza Garibaldi, i diciassette Comuni aderenti allestiranno gli stand enogastronomici e culturali in rappresentanza dei propri paesi e la piazza sarà animata dall’esibizione del gruppo musicale Pijte varda. In serata, dalle 20.30, al salone “Mezzocolle”, concerto con la Minicorale albese, la minicorale Gatt rus di Farigliano e la Minicorale di Mango. La serata sarà animata dalla partecipazione del cabarettista Enzo Cortese. Dopo lo spettacolo gli Alpini offriranno a tutti i presenti una costinata.

Domenica, dopo la colazione a buffet offerta dall’associazione “Alpini in Langa” (a partire dalle 8), alle 9 ci sarà l’ammassamento degli Alpini e alle 9.30 inizierà la sfilata per le vie di Neive, alla quale parteciperanno le bande musicali di Diano, La Morra e Neive, i figuranti del gruppo storico “Alpini del Doi”, fanfare, mezzi militari d’epoca, i muli affardellati, crocerossine, i reduci e tutti i gruppi partecipanti. Alle 11.30 sarà inaugurato ilmonumento alla Divisione cuneense realizzato dagli Alpini di Neive in occasione del quarantesimo anniversario di fondazione del gruppo. Seguiranno la premiazione del concorso “Dolce Italia”, il saluto delle autorità e la celebrazione della Messa al campo. La manifestazione proseguirà con il pranzo aperto a tutti gli Alpini e simpatizzanti, presso la palestra delle scuole medie di Neive, per poi concludersi alle 18 con l’ammainabandiera.

«Il nostro paese – afferma il sindaco di Neive Luigi Ferro – verrà invaso da una moltitudine di Penne nere, che porteranno il tradizionale messaggio di pace, amicizia, allegria e solidarietà che caratterizza tutte le adunate degli Alpini. La concomitanza con le celebrazioni dell’unità d’Italia farà sì che lo sventolare dei tricolori sarà carico di ulteriori significati».

Silvana Fenocchio