Zone blu: sosta illimitata

Modifiche alla sosta nella zona blu: è questa la principale novità che emerge come conseguenza dell’incontro con i commercianti del centro che contestano la validità della Zona a traffico limitato in via Vittorio e nelle vie limitrofe. Il Comune non vuole però ritornare sui suoi passi per quanto riguarda la Ztl. «Abbiamo ascoltato le critiche degli esercenti», dice il sindaco Bruna Sibille, «e abbiamo accolto alcune richieste. Il nodo della questione è favorire la sosta negli spazi immediatamente all’esterno della Ztl, consentendo così ai clienti di accedere con comodità e con tutto il tempo necessario per effettuare gli acquisti o usufruire dei servizi di artigiani e commercianti». Per fare questo la sosta a pagamento negli spazi blu non avrà più un massimo di due ore, ma si potrà sostare quanto si vorrà senza dover tornare per rinnovare il biglietto. Inoltre saranno ripristinati i cosiddetti “gratta e parcheggia” (anche detti “grattini”), i tagliandi per la sosta in zona blu eliminati dopo che il Comune, dal 1° gennaio scorso, aveva ripreso in gestione diretta gli spazi di sosta a pagamento. L’ordinanza, che diventerà operativa nei prossimi giorni, prevede anche l’estensione fino alle ore 19.30 dell’orario della sosta a pagamento nella zona blu e della sosta limitata nel tempo in zona disco. La novità vale per tutto il centro abitato. Quindi la sosta è a pagamento (minimo un quarto d’ora a 0,20 centesimi, la tariffa cresce poi proporzionalmente fino a 0,80 per un’ora) nei giorni feriali, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30. Stessi orari per le zone disco. «Dal confronto con l’Amministrazione comunale, talvolta anche vivace, ma sempre in modo costruttivo», sottolinea il direttore dell’Ascom Luigi Barbero, «devono venire soluzioni che rispondano alle esigenze degli operatori commerciali, senza tuttavia mettere in discussione un impianto, come quello delle Zone a traffico limitato, in grado di favorire lo shopping in centro».

Diego Lanzardo