L’estate è un battibaleno

Il desiderio di avere tutto e subito orienta le scelte, mentre la vita scorre velocissima e viene a mancare il tempo dell’attesa.

Sarà su questo tema che verterà la riflessione dell’Estate ragazzi di quest’anno, dal titolo Battibaleno. L’iniziativa coinvolgerà i giovanissimi, grazie alle attività organizzate dal Consorzio socio-assistenziale, in collaborazione con Comune e parrocchie. Strutturata in tre periodi, l’iniziativa ricopre tutta l’estate.

Spiega l’educatore Luca Anolli: «Ogni settimana ci saranno due mezze giornate in piscina e due dedicate ai compiti delle vacanze. I ragazzi potranno partecipare ad attività manuali, espressive e ludiche. E se i laboratori non saranno uguali in tutte le parrocchie, ci saranno comunque quattro momenti comuni a tutti i centri: fantastorie, il gioco degli elfi, echi di strada e la festa finale».

Per allestire una simile quantità di proposte, a cui si aggiungeranno le escursioni, le parrocchie lavorano da tempo: «Il corso di formazione per animatori parrocchiali si riunisce settimanalmente, impartendo le linee educative cristiane e pedagogiche fondamentali e insegnando a prestare i primi soccorsi», dichiara Giuseppina Balocco, referente del Mussotto.

Tra le sue animatrici la studentessa ventiduenne Silvia Brusco: «Questo per me è il quinto anno. È un impegno che richiede molto tempo e che non arricchisce a livello economico ma che mi forma continuamente », racconta. Da quest’anno al corso di formazione partecipano anche alcuni adolescenti di terza media, che a partire dall’estate 2012 smetteranno di essere “animati”, diventando animatori. Commenta Silvia: «Ciò che raccomandiamo sempre ai ragazzi che si approcciano a questa attività è di prestare molta attenzione al comportamento che dimostrano di fronte ai più piccoli. I bambini prendono spesso gli animatori più alle prime armi come modello, più vicini anagraficamente, più “giocherelloni” e più simili a loro».

Nell’attestare la professionalità di cui gode l’Estate ragazzi, il vicesindaco Mariangela Roggero Domini dichiara: «Gli animatori lavorano con dedizione, professionalità e competenza; il servizio è migliorato negli anni e oggi siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto. Il Consorzio lavora molto bene e anche l’aiuto delle parrocchie, di cui si avvale, si è dimostrato fondamentale nell’organizzazione delle attività».

Le iscrizioni sono aperte, fino all’esaurimento dei posti, nelle parrocchie di Cristo re, Duomo, Moretta, Divin Maestro, San Cassiano, Mussotto e Cosma e Damiano. Il costo è di 130 euro per il primo periodo, dal 13 giugno al 15 luglio, e di 80 euro per il secondo e il terzo, rispettivamente dal 18 luglio al 5 agosto e dal 22 agosto al 9 settembre. L’assistenza ai ragazzi sarà garantita dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 17.30.

Chiara Cavalleris

Fotoservizio di Severino Marcato