Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Rassegna di grandi interpreti

Alba ospita l’ottava edizione di Italy&Usa, Alba music festival.

La versione di primavera del festival diretto da Giuseppe Nova, Jeff Silberschlag e Larry Vote coinvolgerà tutta la città, i cui teatri, chiese e spazi all’aperto faranno da palcoscenico alla musica di grandi interpreti. L’inaugurazione si terrà giovedì 19 maggio. È stata preceduta da un’anteprima, domenica alla fondazione Mirafiore di Fontanafredda, dove si è esibito il quartetto d’archi Consonante.

Il concerto inaugurale di giovedì 19 vedrà l’esibizione del quintetto dei Berliner Philarmoniker, alle 21, nella chiesa di San Domenico. Il festival proseguirà ininterrottamente fino al 31 maggio, con una media di due appuntamenti al giorno e un programma che toccherà i brani del grande repertorio sinfonico, spaziando dalla musica da camera ai recital, dalla musica antica alla contemporanea.

Oltre cento gli ospiti attesi dagli Stati Uniti, che verranno ad assistere alle esibizioni di artisti provenienti da tutto il mondo. Il festival ospiterà musicisti di fama internazionale, tra i quali gli stessi direttori artistici, Giuseppe Nova, Jeff Silberschlag e Larry Vote, i quali si esibiranno in alcune serate.

Non mancheranno gli eventi collaterali, tutti a tema musicale. Il mattino e il pomeriggio, nei luoghi dei concerti, si terranno le tradizionali Prove aperte sul festival, accessibili a tutti, mentre laboratori di composizione saranno curati da David Froom con Forest Tobey, Robert Gibson, Giacomo Platini, Osvaldo Coluccino e Willy Merz.

Due le mostre fotografiche allestite in occasione della manifestazione: quella di Bruno Murialdo con gli scatti della scorsa edizione del festival, e Moysa, di Luca Capoccia, in collaborazione con la galleria d’arte Apollinaire. Una mostra pittorica sarà dedicata all’opera dell’acquerellista Gabriella Piccatto.

Da segnalare, tra gli eventi collaterali, l’appuntamento di martedì 31 con Musica e immagini, realizzato in collaborazione con l’Alba international film festival. Prevede la proiezione del film David Oistrakh: artista del popolo?, dedicato all’arte di filmare la musica, in abbinamento con il concerto del violinista Valery Oistrakh, nipote del celebre David.

L’ultimo appuntamento con le musiche del festival edizione primavera sarà domenica 5 giugno, con il concerto conclusivo della Settimana della comunicazione. Alba si preparerà poi a ospitare la versione estiva del festival, che dal 10 luglio al 3 agosto porterà in venti paesi di Langhe e Roero la musica classica e la cultura internazionale, in scenari affascinanti, tra castelli, borghi, cantine storiche e piazze. Tutti i concerti sono a ingresso libero. Informazioni e calendario del festival sono consultabili sul sito Internet www.albamusicfestival.com.

Elisa Pira