Corinna Defilè è campione: volata impeccabile a Milazzo

L’albese Corinna Defilè, classe 1994, non poteva scegliere occasione migliore per vincere la sua prima corsa stagionale. La scorsa settimana, a Milazzo, Corinna ha conquistato la maglia tricolore nella categoria juniores battendo nello sprint ristretto Anna Zita Maria Stricker (Lievore Artuso) e Veronica Cornolti (Nuovo ciclismo Asti).

Già convocata agli allenamenti in pista con la Nazionale, Corinna ha dimostrato di poter dire la sua anche su strada (quest’anno, per lei, quattro podi, per un totale di sette piazzamenti nelle dieci gare), coronando con questo successo una stagione vissuta all’insegna della continuità ad altissimi livelli.

«È un’emozione grandissima. Dopo due argenti ottenuti negli scorsi anni da allieva, finalmente sono riuscita a vincere: dedico la vittoria ai miei genitori Giancarlo e Antonella e a mio fratello Stefano », ha dichiarato Corinna a fine gara.

Cresciuta ciclisticamente al Gs San Cassiano nei giovanissimi, all’Alba Racconigi bike negli esordienti e alla Canavesi Ornavasso negli allievi, l’albese è approdata quest’anno al team bergamasco Valcar nella categoria junior. «Ovviamente la dedica va alla squadra, al presidente, al direttore sportivo Stefano Travella e alle compagne anche oggi fantastiche», ha aggiunto Corinna.

Dopo una prima fase di controllo della corsa, ben tre atlete del Valcar sono rimaste nelle 25 di testa a 16 chilometri dall’arrivo, prima dell’attacco di Vannucci (Cicli Fiorin) e Vieceli (Lievore Artuso) che arrivano a guadagnare fino a 46” sul gruppo. «Devo ringraziare Eleonora Milesi», prosegue Corinna, «perché quando le due erano in fuga ha tirato tantissimo prima che Ratto riagganciasse in salita le fuggitive».

L’azione del duo Vannucci- Vieceli ha termine ai 6 km dal traguardo e il gruppo si riduce a quindici unità, che si sono giocate poi la vittoria sul traguardo di Milazzo. Oltre a Defilè nel gruppo di testa c’erano anche Cornolti e Riverditi (Nuovo ciclismo Asti). Nella volata ristretta, con la Stricker a ruota della compagna Vieceli, Corinna è stata impeccabile a prendere la scia proprio della Stricker e a superarla agli ultimi metri, prendendosi così la rivincita sulla bolzanina che un anno fa la batté ai campionati italiani di Chiavari. La gara si è svolta su un circuito selettivo di 10,400 chilometri, da ripetere sette volte. La vincitrice ha coperto i 75,930 chilometri in 2 ore 10’50” alla media di 34,821 chilometri orari.

Conclude il presidente del Team Valcar Valentino Villa: «Sono contento per Corinna perché è una brava ragazza e un’ottima atleta, già nel giro azzurro della pista. Quest’anno aveva raccolto tanti piazzamenti, ma non era ancora riuscita a vincere. Ma anche in questo caso è una grande vittoria di tutte e dieci le nostre ragazze».

La vittoria di Corinna Defilè è arrivata a pochi giorni dal doppio titolo tricolore nell’handbike conquistato, sempre in Sicilia, da Francesca Fenocchio. Per lo sport albese, il 2011 sembra essere l’anno del ciclismo e l’anno delle donne.