Via Vittorio Veneto: oltre 30 nuovi parcheggi

Tra un mese circa sarà asfaltato l’ampliamento di via Vittorio Veneto, realizzato, nel tratto compreso tra via Isonzo e la discesa degli orti, con la costruzione di un grande muraglione lungo la sottostante linea ferroviaria Bra-Alba.

«Come avevamo annunciato nei mesi scorsi», spiega l’assessore comunale ai lavori pubblici Luciano Messa, «abbiamo atteso che passassero i mesi invernali e primaverili, ricchi di precipitazioni nevose e di pioggia, per permettere alla notevole massa di terra utilizzata per il riempimento di assestarsi e consolidarsi. Ora possiamo passare alla fase dell’asfaltatura, che consentirà di utilizzare tutta l’area ricavata con la costruzione del muraglione».

 

L’assessore ai lavori pubblici Luciano Messa

Con due diversi appalti, l’Amministrazione comunale affiderà a imprese specializzate da una parte la realizzazione del fondo stradale e la sua asfaltatura e dall’altra la posa di una speciale barriera, richiesta specificamente dalle Ferrovie dello Stato, a protezione dei sottostanti binari della linea Bra-Alba.

«Per queste opere utilizzeremo gli 80 mila euro del ribasso d’asta dei lavori di costruzione del muro», aggiunge Messa, «l’opera nel suo complesso era stata infatti finanziata con 800.000 euro, dei quali 300.000 stanziati dal Comune e 500.000 dalla Regione».

Con l’asfaltatura, oltre a un ampliamento della carreggiata, si potranno ricavare da 30 a 40 posti auto, disposti a pettine lungo il lato della ferrovia, preziosi soprattutto perché a poca distanza dal centro.

Come spiega l’assessore Messa, a luglio sarà effettuata l’asfaltatura, dopodiché si valuteranno diversi aspetti tecnici per garantire un utilizzo in sicurezza dei nuovi posti auto. Sarà necessario infatti realizzare percorsi pedonali sicuri per gli automobilisti che, dopo aver parcheggiato l’auto, dovranno attraversare via Vittorio Veneto per raggiungere il centro. Così come sarà necessario realizzare una corsia di accesso e uscita per i veicoli in arrivo o che si immettano su via Vittorio Veneto. Non è possibile infatti realizzare il parcheggio lungo l’altro lato di via Vittorio Veneto a causa dei numerosi passi carrai.

Nell’insieme dei lavori è anche previsto l’abbozzo della rotonda definitiva all’incrocio con via Isonzo e via Adua, oggi delimitata dai new-jersey di plastica.

Diego Lanzardo