Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Pattume, obiettivo: differenziare il 65 per cento

Raccolta differenziata. Prossimo obiettivo 65%. Così recitano le locandine che l’Amministrazione civica affiggerà nei prossimi giorni. Chiaro l’obiettivo: sensibilizzare a effettuare una corretta raccolta differenziata. La campagna informativa si aggiunge all’ampliamento della raccolta domiciliare della frazione organica – estesa agli interi quartieri di corso Europa e Piave – e al progetto di potenziamento delle isole ecologiche delle frazioni. Tutte iniziative che, in poco tempo, dovrebbero far toccare ad Alba il tetto del 60% di raccolta differenziata. Un buon risultato, ma non sufficiente a rispettare le direttive dell’Unione europea, che ha indicato la fine del 2012 cometermine ultimo per raggiungere il traguardo del 65% di differenziata. Pena pesanti sanzioni. Gli albesi sono quindi chiamati a un nuovo sforzo.

«L’impegno della nostra città nella raccolta differenziata sta dando ottimi risultati. Ora l’obiettivo diventa ancora più ambizioso», ha sottolineato l’assessore comunale Massimo Scavino. L’Esecutivo guidato da Maurizio Marello ce la metterà tutta per diffondere il messaggio e, con la collaborazione della cooperativa Erica, provvederà a installare 200 manifesti che, a caratteri cubitali, ricorderanno l’obiettivo del 65% e, attraverso immagini dei materiali raccolti in maggiore quantità (carta, plastica, vetro e organico), solleciteranno la popolazione a dividere correttamente i rifiuti riciclabili.

Inoltre, verranno realizzate 500 locandine, che verranno distribuite a uffici pubblici e privati. Gli uffici che ne faranno richiesta, fino a esaurimento scorte, riceveranno in omaggio un apposito contenitore da interno, il cosiddetto exobox o paper box, utilizzabile per differenziare la carta (per informazioni: 0173-29.23.37). N

el quartiere Piave-Europa verranno allestiti due punti informativi, presso i quali sarà possibile ritirare appositi sacchetti per la raccolta della frazione organica. Gli appuntamenti sono in programma per venerdì 30 settembre, dalle 8.30 alle 12.30, presso il mercato di corso Europa-via San Pio V, e sabato 1° ottobre, dalle 9 alle 12, nei pressi della Cooperativa dei lavoratori di corso Piave.

In occasione del lancio del progetto, è stato annunciato che, nei prossimi giorni, tecnici incaricati dal Comune effettueranno controlli a campione per verificare il corretto conferimento dei materiali differenziati e il corretto uso delle compostiere recentemente distribuite.

Inoltre, è stato ricordato che i contenitori in tetrapak vengono raccolti insieme alla carta, mentre i materiali non ritirati a domicilio, ovvero quelli ingombranti, possono essere conferiti presso la stazione ecologica di via Ognissanti (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 16.30; il sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.30) oppure presso quella di corso Bra-centro collaudi (lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.30 alle 16.30; martedì, giovedì e sabato dalle 8.30 alle 12).

e.f.