Gazzetta d'Alba – Dal 1882 il settimanale di Alba, Langhe e Roero

“Primavera della cultura del gusto e del vino” ad Alba

Primavera della cultura, del gusto e del vino è la nuova rassegna di Alba. Vinum entra a fare parte di una serie di mostre, concerti e altre iniziative. È stata presentata nella sala del Consiglio comunale, venerdì scorso.

«Una dedica e un pensiero sono rivolti a Dino Lavagna, promotore della cultura tra i giovani albesi: eravamo bambini quando lo ascoltavamo leggerci Fenoglio»: sono state le parole di apertura di Paola Farinetti.

L’assessore alla cultura ha spiegato il lavoro di coordinamento: «Nell’organizzare il calendario delle manifestazioni si è voluta creare una fitta rete collaborativa tra diversi organi ed enti; si è cercato inoltre di ottimizzare gli spazi e le risorse del territorio inmodo da rilanciare ulteriormente il turismo nell’albese».

Da marzo la città allestirà una serie di appuntamenti culturali e progetti, alcuni dei quali organizzati da tempo in città e rivisitati, altri invece innovativi.

Arte

Una mostra dedicata a Pinot Gallizio sarà curata da Liliana Dematteis, presidente dell’Archivio Gallizio, e allestita dal 31 marzo. In San Domenico sarà esposto – per la prima volta nella sua interezza – il rotolo di pittura industriale lungo 74 metri, datato 1958, e ora acquisito dalla Tate di Londra.

Al Teatro sociale verranno sistemati i due dipinti intitolati Le fabbriche del vento, esposti nella sala personale dedicata a Gallizio alla Biennale di Venezia del 1964. Il 12 maggio sarà inaugurato lo spazio Gallizio allestito nella sede del centro studi Beppe Fenoglio, diretto da Giulio Parusso. Altra iniziativa artistica di rilievo sarà l’esposizione del Martirio di San Lorenzo di Tiziano: dal 13 aprile nel palazzo della Banca d’Alba – che ha finanziato il restauro del dipinto – in via Cavour.

Musica

Tra il 13 aprile e il 18 maggio il Coro della Maddalena ospiterà la rassegna organizzata da Ignazio Viola Intorno alla chitarra: allievi dell’istituto musicale Lodovico Rocca accompagneranno musicisti professionisti. Dal 28 aprile al 6 maggio si terrà il Festival della canzone d’autore organizzato dall’associazione Milleunanota: cantautori italiani della scena underground e artisti emergenti si esibiranno in vari luoghi della città.

Per voci sole

Al Teatro sociale dal 30 marzo al 21 aprile si svolgerà Per voci sole: la giornalista Giovanna Zucconi incontrerà quattro personalità del mondo dello spettacolo – Niccolò Fabi, Roberto Vecchioni, Lella Costa e Geppi Cucciari – non per un’intervista, ma più per discussioni intime. Le serate saranno accompagnate da degustazioni: per ogni ospite un vino differente che sarà servito anche al pubblico.

Vinum

Si terrà nel palazzo delle mostre e dei congressi di piazza Medford dal 27 aprile al 1° maggio.

Quella che fu la Fiera del vino di Pasqua sarà seguita da cento foodblogger che giungeranno da tutta Italia per degustare, valutare e infine esprimere – su Internet – un giudizio sui diversi tipi di vino e cibo nostrani. A far da contorno alla Grande enoteca (dal 27 aprile (spazi per lo street food di diverse parti d’Italia, al pan ’d Langa e alla carne, a Burattinarte, alla Notte bianca delle enoteche, a proposte del museo Eusebio e ad altre iniziative).

Per organizzare la rassegna il Comune di Alba ha collaborato, tra gli altri con il gruppo Miroglio, il Consorzio di tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Roero e l’ente turismo Alba Bra Langhe Roero.

Il presidente dell’Azienda turistica locale, Luigi Barbero, ha evidenziato la «crescita delle presenze turistiche, che dal 2010 al 2011 sono aumentate da 490.000 a 600.000 persone, il 60 per cento delle quali provenienti dall’estero». Un risultato che testimonia il fatto che «Alba è un motore di turismo senza eguali in Italia». «Per questo motivo, la tassa di soggiorno sarà applicata in modo omogeneo, con tariffa standard per tutti i Comuni».

Marco Viberti