Medico albese denunciato per evasione fiscale

Secondo la Guardia di Finanza di Bra dichiarava solo gli stipendi percepiti dall’Asl, ma non i soldi ricevuti durante le visite private fatte agli assistiti, così un medico albese è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Alba per evasione fiscale.

Migliaia sarebbero state le visite a domicilio effettuate negli anni dal 2006 al 2011 fuori dagli orari di ricevimento, presso numerosissimi pazienti nel territorio tra Alba e Bra. Per ogni visita percepiva dai 20 ai 40 euro, senza rilasciare alcuna ricevuta, riuscendo così ad occultare redditi al fisco per circa un milione e 600 mila euro.

Il professionista, era già stato oggetto di denuncia, effettuata nel 2010 dagli stessi Finanzieri braidesi, per truffa aggravata nei confronti dello Stato.  A conclusione delle indagini preliminari, con il rinvio a giudizio del medico, i Finanzieri del Capitano Luciano Cotroneo hanno controllato la documentazione acquisita nel corso delle attività investigative, procedendo altresì all’analisi di tutte le movimentazioni bancarie in capo al professionista.  L’attività svolta ha permesso ai militari di accertare una situazione reddituale decisamente  superiore a quella esposta  nelle dichiarazioni dei redditi presentate.