Più posti nelle materne

Il Comune chiede una sezione in più alla “Montecatini” e lo spostamento di un’altra da via Ospedale a Bandito
SCUOLE Novità in vista per il prossimo anno scolastico riguardo alle scuole dell’infanzia (materne): il Comune ha chiesto alla Regione Piemonte l’istituzione di una nuova sezione nel plesso Montecatini di via Piumati e il trasferimento di una delle attuali sezioni della materna di via Ospedale in quella di Bescurone.
«In questo modo vogliamo dare risposta alle giuste richieste avanzate dalle famiglie, in un incontro svoltosi un paio di mesi fa, di consentire ai loro bimbi di fruire di un servizio educativo importante quale è la scuola per l’infanzia», spiega il sindaco Bruna Sibille, impegnata insieme all’assessore all’istruzione Gianni Fogliato e all’assessore all’edilizia scolastica Luciano Messa in una non facile partita, fatta di liste d’attesa, limiti di legge di alunni per classe, limiti fisici dei vecchi edifici, alunni con disabilità, ecc.

I dati forniti dalle Direzioni didattiche parlano di una lista di attesa unificata di 27 bambini per le scuole dell’infanzia Sant’Andrea-Centro storico e piazza Valfrè e di 18 per la Gina Lagorio di Bescurone (tutte facenti parte del primo Circolo), mentre nel secondo Circolo 7 sono in lista di attesa alla Montecatini e altrettanti in via Ospedale (anche se in entrambi i casi si tratta di alunni non ammessi nelle scuole del primo Circolo per mancanza di posti).
«Gli unici locali disponibili per aprire una nuova sezione», spiega l’assessore Messa, «si trovano nella scuola dell’infanzia Montecatini (in via Piumati) che ha una capienza di sette sezioni, ma al momento ne accoglie solo cinque. Le famiglie dei bimbi in lista di attesa si sono dette favorevoli a questa soluzione».

Un altro miglioramento al servizio offerto dalle scuole dell’infanzia cittadine passerà attraverso il trasferimento di una sezione dalla materna di via Ospedale alla Chiara Lubich di frazione Bandito. In quest’ultima, che ha due sezioni, le iscrizioni per l’anno scolastico 2012-13 hanno registrato una lista di attesa di 13 richieste di nuove iscrizioni di alunni nati nel 2009, mentre nel plesso di via Ospedale, formato finora da cinque sezioni, le iscrizioni sono state in calo. Di qui la decisione del Comune, d’accordo con la Direzione didattica del secondo Circolo, di chiedere alla Regione il trasferimento di una sezione nella scuola di Bandito, ospitata in un edificio di recente costruzione, a differenza del vecchio fabbricato che ospita il plesso di via Ospedale, poco adeguato ad accogliere cinque sezioni e che comunque non può ospitare più di 120 alunni. In questo modo alla Chiara Lubich si potranno accogliere i 13 bimbi in lista di attesa, oltre a qualche alunno compreso nelle liste di altre scuole cittadine.

Diego Lanzardo

Foto Marcato