Conurbazione: novità per le linee dei bus

TRASPORTI Salire sugli autobus della conurbazione, testare le varie linee direttamente sul campo per capire meglio dove e come poter risparmiare e allo stesso tempo dare un servizio funzionale agli utenti. È quello che è successo, a fine luglio, nella città della Zizzola. La funzionaria dell’Ufficio servizi in concessione Cristina Banchio e il consigliere comunale Christian Damasco hanno fatto i pendolari per alcuni giorni. Spiega l’assessore ai trasporti Giuseppe Bonetto: «Avevamo già previsto una riorganizzazione dell’intero servizio di conurbazione per migliorarlo. Ora questo si rende assolutamente necessario, in vista dei tagli dei finanziamenti da parte della Regione. Grazie al lavoro congiunto di Banchio e Damasco, ora siamo in grado di proporre i cambiamenti, cercando un risparmio ma allo stesso tempo non penalizzando l’utenza».

Dopo aver effettuato, per tutto agosto, un dimezzamento delle corse, con un taglio di 16.797 chilometri, da settembre novità in vista per le varie tratte, a iniziare dallo sdoppiamento della linea Bricco di Cherasco-Sanfrè.

Spiega ancora Bonetto: «Avremo due percorsi distinti, che faranno coincidenza, ma che permetteranno di ottimizzare il servizio e soprattutto evitare i ritardi più volte segnalati dagli utenti. Cambiamenti anche per quanto riguarda la linea 4 Bra-Cherasco sulla quale saranno ridotte le corse: soppresse quelle in partenza alle 6.40, 19.42 e 19.57. Anticipata di dieci minuti la partenza della corsa delle 7.10. Entrerà in funzione anche la già sp5erimentata “circolare” cittadina che tocca tutti i principali servizi della città».

La conurbazione di Bra copre, oltre alla città della Zizzola, anche Sanfrè, Pocapaglia e Cherasco. E l’Assessore ha incontrato i colleghi degli altri Comuni interessati per proporre le modifiche, che sono state accettate da tutti. Conclude Bonetto: «Non sono più i tempi per far girare gli autobus vuoti. Il servizio deve essere funzionale senza sprechi».

Valter Manzone