Risparmio energetico: il Comune vende i Tee

I certificati bianchi ottenuti grazie ai lavori di riqualificazione nelle scuole

AMBIENTE Gli investimenti operati per la riqualificazione energetica di numerosi edifici comunali, oltre a risparmi in termini di consumi, prossimamente renderanno anche moneta sonante grazie alla vendita dei Tee, i Titoli di efficienza energetica, conosciuti anche come “certificati bianchi”.

«I Tee sono degli incentivi che certificano i risparmi energetici conseguiti attraverso la realizzazione di specifici interventi», spiega l’assessore comunale alle politiche energetiche Alberto Rizzo. «Una volta ottenuti, questi titoli possono essere venduti sul mercato dedicato e possono restituire un congruo ricavo per raggiungere prima il pareggio dell’investimento effettuato dal Comune nella riqualificazione energetica degli edifici».

All’acquisto dei Tee sono interessati i distributori di energia elettrica e di gas naturale che per legge devono conseguire degli obiettivi di incremento di efficienza energetica. Se ottengono dei risparmi inferiori al loro obiettivo annuo, possono acquistare sul mercato i titoli mancanti per rispettare l’obbligo di legge.

L’Amministrazione braidese ha installato pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria presso l’asilo nido, la scuola dell’infanzia di via Ospedale, il Centro sportivo hockey e i Centri sportivi calcio di Madonna dei fiori e di Bandito. Inoltre ha migliorato l’isolamento termico delle pareti e delle coperture dell’asilo nido e della scuola media di via Brizio e ha sostituito i vetri semplici con vetri doppi nella scuola elementare di via Vittorio Emanuele e della media di via Brizio.

La gestione dei Tee maturati grazie a questi interventi sarà affidata alla AzzeroCO2, una società specializzata in questo campo, che provvederà a mettere in vendita sul mercato i certificati bianchi.

AzzeroCO2 ha stimato che l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (Aeeg) riconoscerà al Comune di Bra 57 Tee/annui per i primi cinque anni e 49 Tee/annui dal sesto all’ottavo anno, per un totale di 432 Tee. Ogni Tee (o certificato bianco che dir si voglia) corrisponde al risparmio di 1 Tep, ovvero a una tonnellata di petrolio. Il valore di un Tee si aggira intorno ai 100 euro.

Al Comune andrà il 70% del ricavato della vendita, mentre il restante 30% costituirà il compenso per la AzzeroCO2. Per il Comune di Bra si tratta di un importante traguardo, al di là dell’introito economico. «La nostra Amministrazione », conclude l’assessore Rizzo, che è stato il promotore del progetto, «è stata la prima in Provincia di Cuneo a essersi attivata in questa direzione».

Diego Lanzardo