Edilizia scolastica: la provincia spende 1.136.000 euro

La Giunta provinciale ha approvato martedì 18 dicembre progetti per lavori di messa in sicurezza e adeguamento alle norme di legge nelle scuole superiori di Alba, Savigliano e Saluzzo per un totale di 1.136.000 euro. «Prosegue così – hanno detto la presidente Gianna Gancia e il vice presidente e assessore all’edilizia scolastica Giuseppe Rossetto – l’impegno della Provincia a favore dell’edilizia scolastica della Granda. In particolare, si tratta di interventi necessari e attesi da insegnanti e studenti che ci permettono di mettere in sicurezza tre importanti scuole adeguandole alle normative di legge e di migliorare, nel contempo, il contesto ambientale di studio e lavoro. Si tratta di progetti resi possibili da cessioni patrimoniali della Provincia, da fondi regionali e da contributi della Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, in una efficace sinergia tra pubblico e privato che permette di giungere a importanti e concreti risultati».
Ad Alba è arrivato il via libera per al progetto definitivo per i lavori di adeguamento alle norme di sicurezza dell’Istituto di istruzione superiore “Cillario Ferrero” (secondo lotto) per un importo complessivo di 280.000 euro. L’intervento prevede: sostituzione dei controsoffitti metallici con nuovi controsoffitti comprensivi di struttura portante e isolamento termo-acustico; rifacimento dell’impianto elettrico di illuminazione ai vari piani; adeguamento sismico delle strutture metalliche esistenti ai vari piani e il completo adeguamento alle norme di sicurezza. Il progetto è inserito nel Programma triennale dei lavori pubblici 2012-2014, Elenco annuale 2012 ed è finanziato con contributo Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo.


A Savigliano è previsto un intervento all’Istituto tecnico per geometri “Eula” e ai Licei Classico e Scientifico “Arimondi” e a Saluzzo si interverrà sull’Istituto Soleri-Bertone