Morto nella notte Bersighelli, ex direttore di Apro

Nella notte tra sabato 29 e domenica 30 dicembre è mancato Gianluigi Bersighelli, amministratore della cantina Marchesi di Barolo. Bersighelli era persona molto nota in città per essere stato il direttore dell’Agenzia di formazione professionale Apro di Alba per oltre 11 anni, dal giugno 1998  al dicembre 2009.  In precedenza aveva ricoperto l’incarico di responsabile formazione, servizi innovativi per le aziende e relazioni sindacali dell’Associazione commercianti albesi, alla quale era approdato dopo oltre 14 anni al segretariato regionale alimentaristi della Cisl. All’esperienza albese è seguita per due anni quella di responsabile di ricerca e sviluppo per il cuneese della Csea, a Fossano.

Bersighelli – aveva 58 anni –  é morto nell’ospedale Cardinal Massaia dopo aver accusato un malore che lo ha colpito nella sua abitazione di via Santa Cecilia ad Asti. Data del rosario e quella per il funerale non sono state ancora fissate in quanto i medici hanno deciso di sottoporlo ad autopsia per accertare le reali cause della morte. La salma  successivamente verrà trasportata a Novara, città di cui era originario.

Lascia la moglie e tre figli. Fu anche arbitro e dirigente di pallavolo e, poco più di un mese fa, era stato eletto consigliere nel Comitato provinciale di Asti della Fipav.

Olindo Cervella, attuale amministratore di Apro ricorda l’ex direttore «con la pietà umana che lascia spazio solo a un grande dolotre di fronte alla morte improvvisa».

cr.bo., gi.si., g.a.