Quindici milioni per lo sport

REGIONE Il regalo di Natale per gli sportivi piemontesi è targato Torino. La Regione ha stanziato circa 15 milioni di euro per il miglioramento e la messa in sicurezza degli impianti. Lo ha annunciato in anteprimaa Gazzetta l’assessore regionale Alberto Cirio: «Dei 15 milioni di euro che verranno messi in campo per Comuni, associazioni e Province, oltre 8 sono il frutto di economie realizzate analizzando le voci di spesa dei precedenti bandi per l’impiantistica sportiva. 2 milioni di euro arrivano dal settore dell’istruzione e serviranno a finanziare interventi per le palestre scolastiche, mentre 4 milioni di euro sono fondi europei». I Comuni che beneficeranno del contributo otterranno unfinanziamento a fondo perduto del 40 o del 90 per cento, a seconda del valore del progetto presentato, e la copertura degli interessi del mutuo che l’ente locale dovrà contrarre per poter cofinanziare il contributo regionale.

Nel territorio astigiano e di Langhe e Roero, i paesi che riceveranno i fondi pubblici sono:

  • Barolo (44.100),
  • Belvedere Langhe (44.100),
  • Benevello (44.100),
  • Bergolo (45.000),
  • Bossolasco (44.100),
  • Camerana (104.000),
  • Canelli (104.000),
  • Carmagnola (35.300),
  • Carrù (72.800),
  • Castagnole delle Lanze (104.000),
  • Cherasco (103.400),
  • Cissone (45.000),
  • Corneliano (60.300),
  • Cortemilia (60.800),
  • Grinzane Cavour (70.000),
  • Mango (46.000),
  • Monesiglio (45.000),
  • Montaldo (72.800),
  • Monticello (104.000 per lo sferisterio),
  • Murazzano (45.000), Narzole (103.400 per la realizzazione di un fondo in erba sintetica al campo da calcio),
  • Perletto (44.100),
  • Pezzolo Valle Uzzone (44.100),
  • Prunetto (44.100),
  • Roddino (45.000),
  • Rodello (64.000),
  • San Benedetto Belbo (45.000),
  • San Damiano d’Asti (51.400),
  • Sinio (45.000),
  • Somano (38.700),
  • Torre Bormida (44.100)
  • Verduno (45.000).

Le associazioni sportive che potranno ottenere il finanziamento sono: la Polisportiva di Canale (26.100 euro per la Bocciofila), la Polisportiva Palasport Bra (80.000 euro per l’adeguamento normativo del complesso polifunzionale), ilGruppo sportivo San Cassiano di Alba (26.100 per l’impianto di illuminazione del campo sportivo di via dell’acquedotto), la parrocchia del Divin Maestro di Alba (64.000 per il recupero funzionale degli impianti sportivi) e il Centro sportivo del Roero (26.100).

e.f.