Elezioni: qualche buona novità c’è

Gentile Direttore, la fase di presentazione delle candidature alle elezioni politiche rappresenta un momento di interesse sotto più profili.
Negli scorsi giorni ha fatto notizia la non candidatura dell’assessore regionale Cirio; con l’abilità che gli è consueta, egli ha giustificato la rinuncia alla candidatura come una scelta per occuparsi del territorio regionale e quindi, di fatto, per svolgere il mandato che gli elettori con copiosi voti gli hanno assegnato nel 2010.
Peraltro il modo con cui il Pdl e Berlusconi hanno scelto le candidature ha fatto molto discutere: hanno confermato le tesi di chi, come noi, molto tempo fa ha denunciato l’impossibilità di poter operare nel contesto di una forza politica che non ha a cuore le regole fondamentali che dovrebbero animare la vita di un partito.
In momenti così difficili, e dopo le tutte le parole che Berlusconi ogni giorno ha pronunciato nelle varie interviste televisive, si ha la percezione netta di come – per certa politica – parole e fatti non vanno mai d’accordo.
Altrimenti si dovrebbe spiegare perché un partito va a paracadutare in massa soggetti esterni al Piemonte e rinuncia ad avvalersi del rappresentante regionale più votato (e che sarebbe stato sicuramente più utile per recuperare voti…).
E non può il tutto essere liquidato come un fatto personale, se un partito, il Pdl, che ha un senatore in uscita Zanoletti e un assessore regionale in carica, non è in grado di presentare ad un vasto territorio un candidato spendibile.
Se poi, come abbiamo letto in un’intervista di Cirio, votare Pdl significa votare l’on. Enrico Costa, allora vorrebbe dire per gli albesi votare ed essere rappresentati da un parlamentare che, in passato, dovendo purtroppo tutelare altre posizioni, è stato fra coloro che hanno contribuito ad affossare il Tribunale di Alba. E non mi sembra cosa da poco.
Intanto però qualche buona novità c’è. A cominciare dalle candidature di Mariano Rabino e Giovanni Monchiero nella Lista Monti alla Camera: entrambi partono e in buona posizione per puntare all’elezione.
Nelle prossime settimane avremo modo di verificare se la Lista Monti potrà dare un contributo di novità e di energia anche per le speranze del territorio albese.
Avv. Massimo Corrado, Alba