Alba ha il suo nuovo Prg. Marello: “Lo dedico a Mariangela Roggero Domini”

ore 21.47 il Consiglio comunale ha approvato il nuovo Piano regolatore della città, con 12 voti favorevoli e 3 astenuti! 

ore 21.45 Marello, oltre ai ringraziamenti di rito, ha voluto fare una dedica speciale: “Grazie alla maggioranza e anche all’opposizione che, senza il voto contrario, ha permesso di deliberare un documento così importante per la città in modo corale. Dedico questo Prg al vicesindaco Mariangela Roggero Domini. La città le deve molto, io stesso le devo molto, perché ha dato sempre tutta sé stessa”. Anche il presidente del Consiglio comunale Sebastiano Cavalli ha apprezzato la dedica del Sindaco.

ore 21.32 Ancora Marello: “L’assenza della minoranza nel Consiglio comunale mi rammaricò molto, ma poi, a mente fredda, ripensai all’accaduto e decisi di coinvolgere ancora di più l’opposizione, che oggi a oltre un anno di distanza è presente, in modo responsabile”. Sulla questione della strada nell’area dove oggi è ubicato il complesso Miroglio: “Il trasferimento dello stabilimento sembrava scontato e imminente. Poi si è diffusa la crisi e l’azienda non è riuscita a trasferirsi. Tuttavia, con Miroglio si è deciso di mantenere in piedi il progetto e per questo la strada è stata conservata nel nuovo Prg”

ore 21.30 Al termine della discussione dei consiglieri torna a parlare il sindaco Marello: “Avevamo tre strade: ideologica, che avrebbe portato alla cancellazione del lavoro svolto sul Prg dall’Amministrazione Rossetto; in alternativa, avremmo potuto approvare nel giro di poche settimane dall’insediamento il Prg studiato nella precedente legislatura oppure rivedere quanto era stato già fatto. Abbiamo optato per la terza strada. Anch’io mi sarei aspettato tempi più brevi ma è stato inevitabile”

ore 21.15 Luca Magliano, consigliere di maggioranza: “E’ importante aver previsto un’area di espansione, produttiva, fuori dal centro e di avere limitato a solo “ricuciture” gli interventi al tessuto urbano esistente. E’ anche fondamentale aver salvaguardato i passaggi di quelli che saranno i nodi della futura viabilità”.

ore 20.58 il consigliere di maggioranza Pierangelo Bonardi ha sottolineato la trasparenza del procedimento che ha portato alla definizione del progetto definitivo del Prg. “Questo è un momento davvero storico”.

Il consigliere Fabio Tripaldi ha elogiato la riduzione del consumo di suolo prevista dal nuovo Piano e ha ricordato l’importanza di Alba per il territorio, chiamata a fornire servizi anche ai paesi limitrofi.

ore 20.40 Carlo Bo, capogruppo consiliare del Popolo della libertà: “Non partecipammo al Consiglio del luglio 2011, quando venne approvato il progetto preliminare del Prg, perché non condividevamo il metodo di lavoro usato allora; pur nel rispetto dei ruoli, ora invece c’è stata collaborazione nell’analisi delle osservazioni. Si è analizzato il Piano con uno spirito diverso. Non è però assolutamente vero che i tempi si siano dilatati per colpa della nostra mancata partecipazione al Consiglio del 2011. L’opposizione non ha per nulla ritardato i lavori, anzi, è stata costruttiva e non ha mai utilizzato il Piano in modo strumentale, per fini politici. Alcuni aspetti del nuovo Prg li condividiamo, altri no. Condividiamo la volontà di riqualificare la città, di rispettare l’ambiente. L’aspetto negativo è che molte opere previste non potranno essere realizzate (vedi strada nella zona attualmente occupata dagli stabilimenti Miroglio). Si dovrà fare variante che farà allungare i tempi. In certi aspetti questo Prg è anacronistico. Non siamo d’accordo con la “corda molle” di corso Piave. Speriamo che Prg possa dare impulso alla nostra economia e per questo ci asterremo”.

ore 20.35 Elena Di Liddo: “In quest’occasione penso con piacere a Mariangela Roggero Domini, che durante l’approvazione del progetto preliminare del Prg si era commossa e che sicuramente avrebbe voluto partecipare anche a questo incontro”.

ore 20.28 A parlare è Bruno Ferrero, rappresentante della Lega Nord: “A Cantina Roddi e Piana Biglini, difficile riuscire a realizzare tutti gli immobili, previsti dal nuovo Piano. Il nostro gruppo si asterrà”

ore 20.20 Giovanni Battista Panero: “Le tante osservazioni presentate dai cittadini sono un segno di democrazia”

ore 20.15 Alberto Gatto: “Con il nuovo Prg, città più verde e attenta all’agricoltura”

ore 20.10 Marta Giovannini: “Mi auguro che il Piano regolatore possa favorire un miglioramento della viabilità cittadina”

ore 20.05 a differenza di quanto avviene solitamente, il pubblico presente ad assistere al Consiglio comunale è piuttosto numeroso

ore 20.00 il microfono passa alla vice presidente del Consiglio comunale Marta Giovannini

ore 19.40 in questo momento ha preso la parola il sindaco Maurizio Marello, che ha reso noto di aver avuto oltre 1.000 incontri per il Piano regolatore generale. Secondo il primo cittadino, si tratta di un Prg estremamente condiviso, con l’opposizione e anche con la cittadinanza. “Il principale obiettivo del mandato è stato portato a termine”, ha commentato Marello in conclusione del suo intervento. Ora la parola passa al consigliere di maggioranza Luigi Garassino.

ore 19.30 il presidente del Consiglio comunale Sebastiano Cavalli ha ricordato che gli amministratori interessati dalle modifiche del Piano regolatore non possono partecipare alla discussione e alla votazione. Hanno rinunciato a partecipare alla seduta consiliare i consiglieri di maggioranza Paglieri e Tibaldi e l’esponente dell’opposizione Mario Canova. Sono assenti anche i consiglieri di minoranza Castellengo, Prunotto e Zunino.

ore 19.25 L’ing. Benevolo ha concluso il suo intervento. Tra le modifiche più importanti illustrate ci sono la rinuncia della Fornace Casetta a Mussotto, la trasformazione dei suoi impianti in zona residenziale e la trasformazione di cascina Salera, a San Rocco Cherasca, nel centro di formazione dei dirigenti Ferrero

ore 19.15 le luci della sala sono state abbassate per consentire la proiezione di una presentazione grafica, con le novità del nuovo Prg

ore 19.03 ha preso la parola l’Ing. Benevolo, responsabile dello studio di Brescia che ha definito il nuovo Piano regolatore comunale.

ORE 18.51 il Consiglio comunale in questo momento sta prendendo in esame una variazione di bilancio, la terza dell’anno, che prevede uno spostamento di fondi di circa 60 mila euro.

ore 18.41 Il presidente del Consiglio comunale ha aperto la seduta consiliare, definendo la riunione “storica”, perché verrà preso in esame il secondo Prg della città.

ALBA. Tra pochi minuti vi proporremo la diretta scritta del Consiglio comunale di Alba, nel quale è prevista l’approvazione del Piano regolatore comunale, il secondo della città dopo quello approvato nel 1957.