La voce comunica. L’educazione e i suoi toni. Se ne parla il 19 marzo alla scuola Rodari

Si apre martedì 19 marzo, alle 21, nella sede della scuola Rodari (corso Europa 165, ad Alba) Educare, imparare, crescere, il ciclo di conferenze organizzato dal centro culturale San Paolo, in collaborazione con Gazzetta d’Alba,  Neuro Alba Bra onlus, i tre Circoli didattici albesi e la Diocesi.

Un nuovo tassello di Parole a colori, la “sezione” per ragazzi e famiglie della Settimana della comunicazione che, al quinto anno di attività spazia ormai su un calendario articolato lungo l’intero anno.

«Mai come oggi si percepisce il bisogno di comunicare in modo autentico, diretto e profondo», sottolineano don Marcello Lauritano e Alessandra Borgogno, a nome di tutti gli organizzatori. «Per questo abbiamo proposto questo ciclo di incontri, che saranno giocati con la formula della conferenza-laboratorio, offriranno esempi pratici e soluzioni concrete alle sfide educative che genitori e insegnanti affrontano ogni giorno».

Ad aprire il calendario, che si svilupperà con un incontro ogni terzo martedì del mese fino a novembre, sarà la logopedista Laura Della Valle: «In ogni tipo di comunicazione, e ancor più in quella a scopo educativo e didattico, l’importanza delle parole è innegabile, tuttavia una gran parte dei significati viene veicolata dalla voce, che può rivelarsi un’ottima alleata o causa di disagio. La velocità, il tono, il ritmo e l’altezza della voce comunicano le emozioni, le intenzioni, e tutte quelle variabili che non sono espresse con le parole».

Se attirare o mantenere l’attenzione, vivacizzare una spiegazione, motivare, sono gli obiettivi di ogni educatore, la conferenza di martedì 19 offrirà modo di imparare a gestire la propria voce, a controllare la dizione, a migliorare gli aspetti espressivi.
«Il laboratorio La voce comunica», precisa Della Valle, «si propone come un’esperienza guidata attraverso la scoperta delle potenzialità della voce parlata e l’esplorazione delle sue variabili realizzata attraverso esperienze pratiche».

Tra gli altri temi che verranno trattati nel ciclo di conferenze, la creatività e la musica come strumenti di comprensione di sé e del bambino, i segreti delle fiabe (ovvero perché i bimbi si “fissano” su una certa favola), i metodi di apprendimento, la relazione affettiva, la fiducia e l’abuso.

Ingresso libero.  Per informazioni: 0173-29.64.43.